Assembramenti a Gubbio per i Ceri, sindaco annuncia provvedimenti

 
Chiama o scrivi in redazione


Assembramenti a Gubbio per i Ceri, sindaco annuncia provvedimenti

Assembramenti documentati in centro storico a Gubbio, tra le 18 e le 19, in particolare tra via Dante e corso Garibaldi durante il 15 maggio senza Ceri. Nella zona dove si sarebbe dovuta svolgere la prima parte della corsa, in quella fascia oraria, si sono ritrovate numerose persone, di eta’ diversa, anche inneggianti alcuni cori e canzoni ceraiole. Sul posto si sono concentrate anche le forze dell’ordine, Carabinieri forestali e Polizia locale e alcuni carabinieri in borghese.

Il Sindaco preannuncia procedimenti penali e amministrativi, attraverso la pagina Facebook del Comune di Gubbio, mentre sono al vaglio immagini diffuse via social: “A fronte del comportamento sobrio e consapevole della gran parte dei cittadini e dei ceraioli, nella giornata del 15 maggio decine di persone hanno invece preferito mancare di rispetto alla solennità della nostra festa ed al Santo Patrono Ubaldo, mettendo in pericolo la pubblica incolumità, andando a creare assembramenti in alcune vie della Città. La Polizia Municipale nella giornata odierna ha quindi identificato alcune persone nei confronti delle quali sono aperti procedimenti di natura penale ed amministrativa; altre posizioni sono al vaglio del Comando che procederà nei prossimi giorni a identificare e segnalare altre persone. Per tutti i coinvolti scatteranno anche le segnalazioni all’Autorità Sanitaria per gli ulteriori provvedimenti che la stessa riterrà opportuno prendere”.

Le Forze dell’Ordine, in collaborazione con la nostra Polizia Municipale, stanno svolgendo una intensa fase istruttoria a seguito dell’indagine relativa ai fatti incresciosi che si sono
verificati ieri nella nostra città. Sono stati già individuati in gran parte i responsabili delle violazioni delle disposizioni in materia di contenimento del contagio da coronavirus per i quali scatteranno le conseguenti misure di ordine amministrativo e sanitario. Sono altresì al vaglio i profili di responsabilità di coloro che, oltre alle violazioni relative alle disposizioni anti-covid, hanno posto in essere delle azioni configurabili come reati nei confronti di un agente della Polizia Municipale.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*