Ospedale di Branca, un gruppo di musicisti dona un defibrillatore al reparto di Oncologia

Il ricavato della vendita di un Cd è stato messo a disposizione dell’Aelc che lo utilizzerà per le varie iniziative

 
Chiama o scrivi in redazione


Ospedale di Branca, un gruppo di musicisti dona un defibrillatore al reparto di Oncologia

Ospedale di Branca, un gruppo di musicisti dona un defibrillatore al reparto di Oncologia

Il ricavato della vendita di un Cd è stato messo a disposizione dell’Aelc che lo utilizzerà per le varie iniziative

Undefibrillatore per il reparto ed una somma di denaro messa a disposizione dell’Aelc (Associazione eugubina per la lotta contro il cancro) da utilizzare per le numerose iniziative della quale si fa promotrice per l’oncologia dell’ospedale Gubbio – Gualdo Tadino. E’ quanto donato da un gruppo di musicisti eugubini (insieme a sponsor privati e all’associazione culturale Arché) che hanno realizzato un cd, venuto alla luce  grazie all’idea, alla sensibilità e alla riconoscenza di Francesco Fagiani che, nonostante il suo carattere riservato, si è voluto mettere in gioco in prima persona raccontando anche la sua esperienza di persona toccata dalla malattia.


Fonte: ufficio stampa Usl Umbria 1


Si tratta di un omaggio alla musica dei Beatles con brani arrangiati in chiave acustica dalla chitarra dello stesso Francesco. Hanno collaborato alla sua realizzazione Paolo Ceccarelli, Sara Marini, Fabia Salvucci, Carmine & Anna Maria Allegretti, Michele Baccarini, Sara Jane Ceccarelli, Maurizio Pugno, Maurizio Ceccarelli, Claudia Fofi Franz Piombino, Michele Fondacci, Walter Lanzara, Giovanni Sannipoli, Katia Ghigi, Maddalena Mosca, Gianpaolo Cavalieri e Lorenzo Cannelli.

Francesco Fagiani e Maurizio Ceccarelli, in rappresentanza di tutti i soggetti coinvolti, hanno effettuato la donazione nei giorni scorsi alla presenza del direttore medico del presidio ospedaliero di Gubbio – Gualdo Tadino, Teresa Tedesco, del presidente di Aelc, Benvenuto Procacci, dei dirigenti medici dell’oncologia, Marco Gunnellini e Michele Montedoro, e della coordinatrice del reparto, Giuseppina Fiorucci“Ringraziamo – afferma la dottoressa Tedesco – tutte le persone coinvolte in questa donazione per la sensibilità dimostrata. Sappiamo che possiamo sempre contare sul sostegno delle realtà associative e dei cittadini del territorio e questo per noi è importante soprattutto in questo delicato momento storico che stiamo attraversando”.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*