Nuova scuola Dante Alighieri: al via i lavori

Innovazione e sostenibilità nel cuore di Città di Castello

Nuova scuola Dante Alighieri: al via i lavori

Nuova scuola Dante Alighieri: al via i lavori

La città di Città di Castello si appresta a vivere un momento storico con l’imminente avvio dei lavori per la nuova scuola Dante Alighieri. La Polizia Locale ha già predisposto un’ordinanza per regolamentare il traffico e la sosta in via della Tina, dove sorgerà il nuovo edificio scolastico. Questa fase preliminare segna l’inizio di un progetto ambizioso che vedrà la trasformazione dell’area in un polo educativo all’avanguardia.

Il Comune di Città di Castello ha stanziato un investimento di 12 milioni 293.500 euro per la realizzazione del nuovo plesso scolastico di 4 mila metri quadrati, destinato ad accogliere 300 studenti. Il finanziamento proviene da diverse fonti, tra cui il PNRR con il programma “Futura – La scuola per l’Italia di domani”, il fondo nazionale per le opere indifferibili, il conto termico GSE e un cofinanziamento diretto dell’ente. I lavori, affidati al raggruppamento temporaneo di imprese guidato da Costruzioni INGG Penzi Spa e GI.SO. Srl, sono stati consegnati lo scorso 30 marzo e sono gestiti da Invitalia.

La demolizione dell’edificio esistente, prevista per le prossime settimane, darà il via a un intervento che si preannuncia complesso e articolato. La Polizia Locale, in collaborazione con il Servizio Viabilità, ha elaborato un piano per garantire la sicurezza durante le operazioni, che comporteranno modifiche alla viabilità e alla sosta in via della Tina. Le misure saranno attuate progressivamente, seguendo l’avanzamento dei lavori.

Il progetto della nuova scuola Dante Alighieri, selezionato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, è parte di un’iniziativa nazionale che mira alla rivoluzione verde e alla transizione digitale. Il nuovo edificio sarà costruito in legno e vetro, simbolo di modernità e integrazione con l’ambiente circostante. La struttura sarà caratterizzata da ampie superfici vetrate e spazi funzionali pensati per l’attività didattica e la vita di comunità.

La nuova scuola sarà un modello di efficienza energetica, con una riduzione del consumo fino a 15 volte inferiore rispetto all’attuale edificio. Classificata come “NZEB – 20%”, ovvero edificio a energia quasi zero, produrrà autonomamente l’energia necessaria attraverso impianti fotovoltaici e pompe di calore. L’isolamento termico di alta performance garantirà un ambiente interno confortevole e sostenibile.

L’Unione Europea ha fissato delle milestone per il progetto, con la conclusione dei lavori prevista per marzo 2026 e il collaudo entro giugno dello stesso anno. La nuova scuola Dante Alighieri rappresenterà un passo significativo verso un futuro sostenibile per Città di Castello, offrendo agli studenti un ambiente educativo innovativo e rispettoso dell’ambiente. Con questo progetto, la città dimostra un forte impegno verso la sostenibilità e l’innovazione nel settore dell’edilizia scolastica.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*