Una carriera da delinquente e, finalmente, dopo 15 anni, viene rimandato in Albania

Droga, coppia fermata sulla E45, a Gualdo laboratorio di confezionamento

GUALDO TADINO – E’ arrivato a Gualdo Tadino da ragazzino nel 2000 per riunirsi ai suoi familiari, da tempo residenti in zona.

A 18 anni inizia a delinquere e viene per la prima volta trovato in possesso di droga; dopo due denunce per guida senza patente viene arrestato a 23 anni per rapina e possesso di stupefacenti.

Dopo la scarcerazione continua a frequentare malavitosi senza trovarsi una occupazione o fonti lecite di guadagno.

Nell’ottobre scorso viene arrestato e condotto in Carcere per scontare la pena residua dei reati commessi.

Questo suo periodo di detenzione consente all’ Ufficio Immigrazione di organizzare il suo ritorno in patria e la sua espulsione viene pianificata affinché possa essere eseguita il giorno della sua scarcerazione.

Per i poliziotti dell’Ufficio Immigrazione è stato quindi possibile ieri prelevarlo direttamente in carcere e notificargli un provvedimento di espulsione quale misura alternativa alla Detenzione.

 

In serata è stato scortato da due agenti presso l’ Aeroporto di Roma Fiumicino da dove è partito con un volo diretto a Tirana.

 

Nonostante che in Italia vivano i suoi familiari non potrà più rientrare in Italia per 10 anni ; se dovesse farlo dovrà anche scontare la pena residua.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*