Gesenu premia i dipendenti e fa il punto sulla situazione a Gubbio

Gesenu premia i dipendenti e fa il punto sulla situazione a Gubbio

C’erano il sindaco del Comune di Gubbio Filippo Stirati, il vicesindaco con delega all’Ambiente Alessia Tasso, il direttore operativo Gesenu Massimo Pera e il responsabile del cantiere di Gubbio Leonardo Pezzuto, nel pomeriggio di ieri, 3 febbraio, a Palazzo Pretorio, a premiare due dipendenti Gesenu, Massimo Attadia e Francesco Melluccio, che lo scorso 31 dicembre hanno ritrovato un marsupio contenente denaro ed effetti personali e lo hanno riconsegnato al legittimo proprietario, un cittadino del Comune di Gubbio che lo aveva inavvertitamente smarrito.


Fonte Ufficio Stampa
Comune di Gubbio


La cerimonia è stata anche l’occasione per ripercorrere l’impegno dell’amministrazione comunale e del gestore per quanto riguarda il servizio di raccolta differenziata comunale, nel centro storico e nelle frazioni. Il sindaco e l’assessore Tasso, nel complimentarsi con i due dipendenti, hanno parlato di “un messaggio positivo che va a compensare tanta, troppa negatività in tema di raccolta rifiuti ma anche di comportamenti dei singoli”. Il vicesindaco in particolare ha chiarito come “il lato umano non debba mai essere dimenticato: dietro al servizio di nettezza urbana ci sono persone, c’è il loro lavoro, il loro impegno.

Non dobbiamo mai dimenticarcene, soprattutto quando si commettono negligenze o leggerezze. L’obiettivo del miglioramento qualitativo e quantitativo della raccolta differenziata è stato raggiunto, e ha riguardato sia l’effettiva diminuzione dei quantitativi del rifiuto secco residuo, sia la riduzione dei costi di trattamento e smaltimento dello stesso, passando da una percentuale di raccolta del 31% registrata nel 2016 a quella del 2020 che si è attestata intorno al 69%. Ora continueremo a lavorare investendo su una serie di interventi di miglioramento ed efficientamento del servizio”.

A fare il punto sul servizio è stato  il direttore operativo di Gesenu Massimo Pera: “Il servizio gestito da Gesenu ha riguardato le zone del centro storico e le aree ad espansione urbana, quella delle principali frazioni (zona C) e quella delle zone rurali (zona D). Nel centro storico di Gubbio e nelle aree ad espansione urbana è stato attivato il sistema di raccolta domiciliare “porta a porta”, per  tutte le utenze domestiche e non domestiche residenti nelle principali frazioni del Comune (Zona C) è stata invece attivata la raccolta differenziata domiciliare a mastelli/contenitori carrellati, del rifiuto secco residuo, carta, plastica e organico.

Le frazioni coinvolte sono quelle di Branca, Baccaresca, Torre, Spada, Padule Stazione, Padule, San Marco, Ponte d’Assi, Colonnata, Semonte, Casamorcia, Monteleto, Loreto, Mocaiana e San Secondo. Inoltre, allo scopo di garantire un utilizzo esclusivo alle utenze residenti presso le frazioni di Burano, Camporeggiano e Belvedere, dove viene svolto un servizio di raccolta differenziata dei rifiuti con modalità stradale, Gesenu ha installato serrature gravitazionali sui contenitori stradali”.

Sono stati attivati nel tempo anche ulteriori servizi accessori attivabili a chiamata o automaticamente, come quello della raccolta del pannolini e pannoloni o la raccolta di ingombranti su chiamata, che è stato migliorato aumentando la frequenza di ritiro, e quello di raccolta di sfalci e Potature su chiamata che prevede un intervento all’anno per ogni utenza domestica. In questi anni è stata attivata anche un’importante azione di sorveglianza mediante la presenza di ispettori ecologici e fototrappole, con lo scopo di monitorare continuamente il territorio comunale.

Sono state inoltre realizzate azioni di miglioramento tra le quali il completamento dei lavori di adeguamento al centro di raccolta di via Venata con l’integrazione delle autorizzazioni dei rifiuti conferibili.  I lavori verranno ulteriormente migliorati nel corso del 2022 attraverso la realizzazione di una nuova tettoia, al fine di incrementare la capacità ricettiva e attrattiva per il conferimento dei RAEE.

Infine, come ulteriore elemento di miglioramento ed efficientamento del servizio di raccolta differenziata nel Comune di Gubbio, l’amministrazione comunale, in accordo con Gesenu, ha stabilito di installare nel corso del 2022 un’ecoisola informatizzata a supporto del servizio di raccolta domiciliare calendarizzato. Gli utenti del Comune di Gubbio autorizzati all’utilizzo della stessa potranno in questo modo conferire i materiali (carta e cartone, plastica, secco residuo, frazione organica, vetro) direttamente in un unico punto di raccolta. In previsione anche una campagna di informazione per gli utenti del centro storico da realizzarsi mediante incontri pubblici con i cittadini e i commercianti della zona, che partirà contestualmente a un incremento delle azioni di controllo da parte degli ausiliari di Polizia ambientale e al ritorno, dopo le settimane più fredde dell’inverno, degli interventi di lavaggio delle strade e di sanificazione dei vicoli a ridosso del fine settimana.

 

 

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*