La magia della Festa dei Ceri a Gubbio e l’alzata perfetta

Sicurezza Festa dei Ceri, nuovo progetto Università Perugia

La magia della Festa dei Ceri a Gubbio e l’alzata perfetta

E’ tornata a Gubbio la magia della Festa dei Ceri. Alle 18 in punto ,dopo la benedizione del vescovo Luciano Paolucci Bedini, è partita la corsa dalla porta di Sant’Ubaldo fino alla cima del Colle Eletto. I ceraioli di Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio sono scesi per la calata dei Neri e hanno imboccato corso Garibaldi. Dopo due minuti, la prima sosta all’imbocco della Calata dei Ferranti; più indietro il cero di sant’Antonio per il tradizionale giro nella piazzetta del corso.

Una corsa perfetta dove i ceraioli hanno reso omaggio al patrono e vescovo Sant’Ubaldo come accade da 8 secoli. I ceraioli di Sant’Ubaldo sul monte sono riusciti a chiudere il portone della basilica. Un’emozione che torna ogni 15 maggio e che si ripeterà per i più giovani domenica prossima con i Ceri Mezzani (21 maggio).

Nel pomeriggio sono stati effettuati 14 interventi, nello specifico erano: 10 traumi, di cui 2 ricoverati presso l’ospedale di Gubbio – Gualdo Tadino; 1 attacco di panico; 2 ferite; 1 aggressione. Erano presenti sul posto 2 Pma (punti medici avanzati), 4 ambulanze medicalizzate e 1 automedica. Nel corso della giornata sono stati effettuati 36 interventi, di cui 2 sono stati ricoverati per traumi.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*