A Gualdo Tadino e nei territori della zona sociale 7 arriva il Taxi Sociale

Cambio del traffico nel centro storico dal 1 luglio durante il periodo estivo
 

A Gualdo Tadino e nei territori della zona sociale 7 arriva il Taxi Sociale

Un servizio Taxi, nel territorio di Gualdo Tadino e dei comuni della zona sociale 7, al fine di garantire il trasporto gratuito agli anziani non autosufficienti, ai disabili, alle persone svantaggiate e ai malati oncologici che necessitano di essere accompagnati per eseguire esami di laboratorio, visite mediche, cure fisiche e riabilitative o disbrigo pratiche.

E’ questo il nuovo ed importante servizio di Taxi Sociale che sarà attivato dai Comuni all’interno della Interna Nord Est Umbria (Gualdo Tadino, Costacciaro, Fossato di Vico, Gubbio, Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Pietralunga, Montone, Nocera Umbra, Valfabbrica) ed a disposizione dei cittadini, aventi i requisiti, del territorio.

Tutte le informazioni necessarie per aderire all’iniziativa (scadenza domande il prossimo 28 dicembre 2022) sono contenute nell’Avviso Pubblico buoni taxi sociale – servizio di accompagnamento e trasporto sociale. Interventi oggetto dell’accordo di collaborazione ricompresi nell’asse ii Por fse umbria 2014-2020 “inclusione sociale e lotta alla povertà” ai fini della attuazione della strategia dell’area interna nord est umbria Sezione 2c): Servizio di accompagnamento e trasporto sociale disponibile sul sito del Comune (www.tadino.it) o quello della Zona sociale 7 (www.zonasociale7.it/).

Per informazioni sulla compilazione della domanda presso il Comune di Gualdo Tadino è possibile telefonare ai numeri 075-9150229-235-288-233 o inviare una email a: servizisociali@tadino.it.

Nello specifico l’avviso è rivolto a:

Destinatari

  • Persone appartenenti a nuclei familiari: residenti in uno dei comuni che afferiscono alla Area Interna Nord Est Umbria
  • cittadini italiani, comunitari o extracomunitari, in possesso del titolo di soggiorno regolare, con esclusione dei titolari di permessi di durata inferiore a sei mesi
  • con ISEE inferiore a € 30.000,00

Non è ammessa la presentazione di più domande da parte dello stesso nucleo familiare.

 Spese ammissibili e contributo

  • Contributo massimo: € 1.000,00 a nucleo familiare.
  • Il contributo è concesso attraverso buoni da utilizzare entro il 31 luglio 2023 (salvo motivata proroga per ulteriori 60 giorni), presso le attività imprenditoriali e no profit private che svolgono il servizio di trasporto su gomma di persone, iscritte all’elenco di area interna di fornitori disponibili ad accettare i medesimi per il pagamento delle varie corse.

 Dove e come fare domanda

La domanda, compilata e firmata in originale o digitalmente, insieme ad un documento di identità del richiedente e a eventuali verbali di riconoscimento della disabilità ai sensi della legge 5 febbraio 1992 n. 104, va presentata entro il 28/12/2022, al proprio comune di residenza:

  1. a mano all’Ufficio Protocollo
  2. con raccomandata a/r
  3. alla PEC del proprio comune

Come verrà stilata la graduatoria

Ad ogni richiedente potranno essere assegnati al massimo 100 punti sulla base della valutazione di:

  • Valore ISEE
  • Presenza nel nucleo familiare di una o più persone con condizioni di disabilità (l. 104/1992)
  • Condizione di vulnerabilità (nucleo mono genitoriale, presenza nel nucleo di persone con oltre 75 anni) residenza del nucleo familiare in zone distanti più di 10 km dalla Residenza

“Grazie al lavoro coordinato con tutti gli Assessori della Zona Sociale 7 e dei Comuni dell’Area interna Nord Est – ha sottolineato l’Assessore ai Servizi Sociali, Barbara Bucari – abbiamo presentato e ottenuto questi fondi progettando un servizio che risponde pienamente ai bisogni dei più fragili in un territorio frastagliato, ampio e difficile come il nostro.

Un’area montana in cui i principali servizi spesso non si trovano sotto casa ma a distanza di chilometri. Un’area in cui vi è la popolazione più anziana dell’Umbria e la presenza di adulti disabili gravi per esempio. Il progetto del Taxi sociale risponderà a quelle richieste quotidiane di supporto alle esigenze della vita reale di tante persone che non sono automunite, non sono in grado di guidare e spostarsi in autonomia o con il supporto della famiglia. E’ quindi un supporto ai soggetti che ne necessitano ma anche alle famiglie di questi. Un’azione concreta per i cittadini di questa zona”.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*