Nocera Umbra, preoccupazione per licenziamento collettivo Indelfab

Nocera Umbra, preoccupazione per licenziamento collettivo Indelfab, 489 lavoratori, le parole del Sindaco Caparvi

Nocera Umbra, preoccupazione per licenziamento collettivo Indelfab

“Un epilogo che purtroppo era nell’aria e che dunque non sorprende, ma che certamente preoccupa, istituzioni e famiglie. Il licenziamento collettivo di 489 lavoratori della Indelfab, di cui 244 in forza presso gli stabilimenti di Colle di Nocera Umbra, deve chiamare tutti alla responsabilità.


di Michela Biagioni


Conoscendo bene quale fosse la situazione, in qualità di Sindaco, insieme all’intera Amministrazione comunale e di concerto con altre Istituzioni di più alto livello, già da mesi stiamo lavorando alacremente affinché si possano aprire prospettive reali ed innovative, evitando di inseguire infruttuose piste già battute”, è quanto afferma il sindaco di Nocera Umbra, Virginio Caparvi dopo aver appreso della procedura dei licenziamenti e quindi della cessazione della cassa integrazione prevista per il prossimo 15 maggio.

Ai lavoratori verrà comunque riconosciuta l’indennità di disoccupazione per due anni.

Il sindaco Caparvi ricorda che “recentemente si sono susseguiti numerosi incontri interlocutori con l’esclusiva finalità di traguardare le aspettative di sviluppo che merita il nostro territorio ed i lavoratori coinvolti nella vicenda. Due attività produttive si sono già insediate nell’area ex Merloni e su altri spazi pendono progettualità PNRR avallate dall’Università e dalla Regione dell’Umbria.  Continueremo a lavorare con serietà ed abnegazione per poter addivenire finalmente ad una svolta per l’intera area e così passare da area di desertificazione industriale a luogo di rilancio della città di Nocera Umbra e dell’economia regionale”.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*