Simona Vitali, una candidata forte per primarie del centrodestra

Simona Vitali, una candidata forte per primarie del centrodestra

Simona Vitali, una candidata forte per primarie del centrodestra

Simona Vitali, candidata alle primarie del centrodestra, riceve un significativo sostegno. Emanuele Prisco, Sottosegretario al Ministero dell’Interno, e Marco Squarta, Presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Umbria, si uniscono per sostenere Vitali, una candidata che sembra andare oltre i confini del centrodestra.

Questi rinforzi di peso si radunano attorno a Vitali, che ha dedicato anni al servizio della politica a Perugia e in Umbria, lavorando a stretto contatto con i principali esponenti di Fratelli d’Italia. Vitali è stata anche testimone del “miracolo Romizi”, che ha trasformato il capoluogo e che ora lascia il posto a un’altra donna, Margherita Scoccia, molto apprezzata in casa meloniana e non solo.

Simona Vitali

Anche il Senatore Franco Zaffini, Presidente della commissione sanità, lavoro e affari sociali del Senato, e l’Onorevole Riccardo Augusto Marchetti, della commissione Trasporti, Poste e Comunicazioni della Camera, e recentemente nominato vice presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulla scomparsa di Emanuela Orlandi e di Mirella Gregori, si uniscono al sostegno per Vitali. Marchetti è stato il primo a proporre la candidatura di Vitali al tavolo regionale.

L’inaugurazione della sede elettorale di Vitali, situata in via Flaminia (accanto al centro Tim), è prevista per le 18.30 di mercoledì 3 aprile. A seguire, ci sarà un momento conviviale per “conoscerci meglio e condividere opinioni e sensazioni riguardo le possibilità concrete di portare a casa la vittoria anche l’8 e il 9 giugno”, come scrivono dal comitato elettorale di Vitali.

Vitali sembra determinata a unire l’intero centrodestra attorno alla sua figura, descritta come “aggregante e disponibile al confronto, aperta al dialogo con tutte le persone di buona volontà che hanno come unico obiettivo il rilancio e la crescita della città”. I sostenitori di RiFare Gualdo concludono dicendo: “Gualdo ha bisogno di tornare a credere nella forza della comunità”.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*