I piloti delle Frecce Tricolori accenderanno l’albero di Natale di Gubbio

I piloti delle Frecce Tricolori accenderanno l'albero di Natale di Gubbio

I piloti delle Frecce Tricolori accenderanno l’albero di Natale di Gubbio Saranno i piloti delle FRECCE TRICOLORI  i testimonial d’eccezione dell’edizione 2018 dell’ALBERO DI NATALE PIÙ GRANDE DEL MONDO.  E’ stato annunciato questa  mattina  dal presidente del Gruppo Alberaioli  Lucio Costantini,  nel corso della conferenza stampa convocata per  la firma dell’accordo con il  Comune di Gubbio, rappresentato dal sindaco Filippo Mario Stirati, per sancire e regolamentare il rapporto di collaborazione e impegno. Inoltre, è stata confermata anche l’iniziativa  ‘ADOTTA UNA LUCE’  che tanto successo ha avuto nelle passate edizioni, nel dedicare ai propri cari una delle luci dell’Albero e che prenderà il via domani 31 novembre alle ore 17, grazie all’operazione messa in campo dall’agenzia ‘Venerucci Comunicazione’, realizzatrice  anche  del calendario con la bella foto di Gavirati inserita in una ‘bolla’ innevata.

E’ chiaro che la notizia dell’accensione  del 7 dicembre  ha catalizzato l’attenzione dei  presenti  ma non meno importante è  sancire un ‘patto’ della città con i volontari che dal 1981 prestano la propria opera ad esclusivo servizio dell’immagine di Gubbio.  «Gratitudine, attenzione, responabiltà sono i sentimenti rivolti a questa formidabile operazione corale, che è diventata sempre più negli anni uno degli eventi più rilevanti non solo di Gubbio ma dell’intera  Regione Umbria, diffondendo l’immagine del nostro magnifico Albero nel mondo. Ci sentiamo, con questo atto, parte integrante formale e sostanziale,  come amministrazione e struttura comunale, per sostenene in ogni modo possibile l’impegno e la passione che animano  una grande invenzione dello spirito eugubino.  Senza l’opera disinteressata e formidabile di tanti, giovani e meno giovani, uniti da spirito di altruismo e generosa partecipazione, nulla sarebbe possibile.

L’Albero è il simbolo del Natale, il baricentro e l’attrattore di una serie di eventi e iniziative ininterrotte dal 7 dicembre all’Epifania, che fanno crescere i flussi turistici e valorizzano l’immagine spettacolare della città. Siamo diventati esempio e riferimento per come celebrare il Natale,  e  il 10 e 11  dicembre  andremo  con il  presidente degli Alberaioli  Costantini in un piccolo Comune della Calabria,  S.  Stefano di Rogliano,  dove il sindaco Lucia Nicoletti ci ha invitato per la cerimonia di accensione del  loro albero,  ispirato e dedicato idealmente a quello di Gubbio,   così come farà Francavilla al Mare ».

Lucio Costantini, nel ringraziare l’amministrazione e il sindaco Stirati in particolare,  ha posto l’accento sul valore dello  ‘spirito di squadra’:  «Quello che ogni Natale realizziamo è un risultato raggiungibile unicamente con l’apporto di tutti noi,  con  un obiettivo condiviso. E quest’anno il modello migliore e più spettacolare  è quello delle ‘Frecce Tricolori’, esempio di competenza, dedizione, rigore ed estrema fiducia reciproca.

Così come noi riusciamo a meravigliare chi viene a vedere l’Albero di Gubbio, le Frecce Tricolori ci emozionano ogni volta che, guardando l’immenso vessillo verde bianco rosso che dipingono in cielo, ci sentiamo tutti orgogliosi di essere italiani.  La Pattuglia Acrobatica Nazionale – Frecce Tricolori –  esalta la componente umana nella sua essenzialità, ed è la sintesi di una squadra saldamente unita da forti valori. Allo stesso tempo, viene riconosciuto  all’interno del nostro Gruppo  Alberaioli  il valore del singolo,  nel rispetto di ognuno, che risulta essere indispensabile al raggiungimento del risultato finale ».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*