I nocerini puntano su differenziata e prodotti naturali

 
Chiama o scrivi in redazione


I nocerini puntano su differenziata e prodotti naturali

I nocerini puntano su differenziata e prodotti naturali

I nocerini mal tollerano i rifiuti per strada, si affidano alla raccolta differenziata e scelgono prodotti naturali sia per il loro consumo alimentare, che per la cura della persona. Questo quanto emerge da un sondaggio svolto dall’associazione Nocera Umbra Borgo Green grazie ad un gruppo di volontari, i quali hanno risposto a domande sulle loro abitudini quotidiane.

Fra i dati più significativi, quello relativo alle abitudini giornaliere per rendere la propria città e la propria quotidianità più “green”. Infatti, nelle risposte multiple i volontari hanno indicato la raccolta differenziata in casa (77%) come una delle azioni più frequenti fra quelle tese all’attenzione ambientale, seguita da altre piccole azioni quotidiane che tutti possono compiere. Fra queste risparmiare acqua (chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti 74,8%), scegliere prodotti biologici e locali (68,1%), spostarsi a piedi invece che in macchina quando possibile (60%), regolare la temperatura del termostato (42,2%).

Sono indicazioni, queste, che evidenziano una spiccata volontà degli abitanti nel compiere azioni virtuose quando possibile.

Fra le scelte green anche l’attenzione a prodotti biologici e naturali, prodotti che le risposte hanno indicato fra i preferiti sia per quanto riguarda il consumo alimentare (88,9%), che per quello legato alla cura della persona, per quanto riguarda prodotti come detersivi e cosmetici (71,1%). I nocerini, dunque, si mostrano consapevoli nella scelta dei prodotti da utilizzare, con solo l’11,1 dei volontari che ha risposto di non fare attenzione al tipo di prodotto alimentare e il 28,1% che invece non fa attenzione al tipo di prodotto nel settore della cura della persona.

Non piacciono i rifiuti per strada. Il 54,8% delle risposte sottolinea l’indignazione per il comportamento di inciviltà lungo le strade; il 22,2% degli intervistati segnala i rifiuti abbandonati a chi di dovere e il 20,7% aderisce a giornate di raccolta per ripulire il territorio.

LEGGI ANCHE – Nasce l’associazione Nocera Umbra Borgo Green, per una città più sostenibile

L’indagine è stata svolta attraverso un questionario online al quale hanno risposto 135 persone. Fra le risposte è emersa anche la propensione degli intervistati a preferire un’azione coordinata delle associazioni del territorio per cogliere opportunità green (83,7% molto, 14,1% abbastanza) e un’attività delle imprese locali improntata anche in questo caso il più possibile alla sostenibilità (92,6% molto, 6,7% abbastanza).

Nocera Umbra Borgo Green, associazione da poco costituitasi ufficialmente, ha deciso di dare il via alla propria attività proprio attraverso un’indagine che è servita a capire meglio le abitudini dei nocerini e ad indirizzare l’operato dell’associazione tramite un approccio fondato sui dati.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*