Tre tenori alla basilica di Sant’Ubaldo Gubbio Sotgiu, Rocchi e Milletti

L’evento ha anche il patrocinio UNICEF

Tre tenori alla basilica di Sant'Ubaldo Gubbio Sotgiu, Rocchi e Milletti

Tre tenori alla basilica di Sant’Ubaldo Gubbio Sotgiu, Rocchi e Milletti  Appuntamento  di grande rilievo culturale venerdì 2 settembre alle  ore  18,30  presso l’emiciclo della Basilica di Sant’Ubaldo a Gubbio, con il  ‘CONCERTO DEI TRE TENORI’, presentato questa mattina in conferenza stampa, alla  presenza della vice sindaco Rita Cecchetti, dell’assessore alla cultura Augusto Ancillotti,  della organizzatrice del concerto  e presidente  dell’associazione “OMAGGIO ALL’UMBRIA” Laura Musella,  del segretario generale  della ‘Fondazione Cassa di Risparmio’  Fabrizio Stazi  in rappresentanza del presidente Giampiero  Bianconi e del presidente onorario Carlo Colaiacovo,  nonché  di don Pietro Vispi rettore della Basilica di S. Ubaldo.    Si esibiranno David Sotgiu, Claudio Rocchi, Edoardo Milletti, al piano Stefano Ragni, con un programma dedicato a Verdi, Puccini, Leoncavallo, Donizetti, Ponchielli, Massenet, Mascani,  De Curtis, Castaldon, Cardillo, Di Capua.

Il ‘Concerto dei Tre Tenori’ ha ricevuto, tra gli altri, l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, del Senato e della Camera di Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del  Ministero dei Beni Culturali, con grande attenzione  dei mezzi di comunicazione e televisivi,  ed è reso possibile grazie al sostanziale contributo della Fondazione Cassa di Risparmio.   « Non è certo la prima volta che abbiamo il piacere di organizzare un Concerto per una città magnifica come Gubbio  – ha sottolineato Musella  – ed è per particolarmente emozionante organizzare l’appuntamento in un luogo pieno di significato ed emozionante come l’emiciclo della Basilica dedicata al Patrono.

L’evento  ha anche il patrocinio UNICEF e, benchè ad ingresso libero, ci sarà una  raccolta di fondi collegata,  destinata data la tragica circostanza del momento, agli sfortunati bambini colpiti dal terremoto.  I giovani sono il nostro futuro e dobbiamo apprezzare la dedizione e il sacrificio di un universo silenzioso di ragazzi e ragazzi che studiano  musica ogni giorno, che si applicano e sognano di  fare della  musica la loro professione  Inoltre,  anche se mi è stato vietato dal diretto interessato, voglio dedicare il Concerto  anche  al Cav. Carlo Colaiacovo,  per la sua  generosa disponibilità e il sostegno  sempre  dato alla cultura ».

La vice sindaco Cecchetti  ha ribadito che compito delle istituzioni e, in particolare del Comune,  è  curare, valorizzare e rendere attuale e contemporaneo il patrimonio artistico e culturale:  « Proprio la realizzazione  dell’emiciclo, inaugurato il 2 giugno 2015,  è  rappresentativa di un tale intento, un’opera che si inserisce in un contesto  sacro e caro a tutti gli eugubini,  particolarmente adatto  dunque ad ospitare un evento di notevole spessore e richiamo».

Dal canto suo l’assessore Ancillotti, particolarmente legato al mondo della lirica per  tradizione di famiglia,  ha rivolto un plauso al recupero della formula dei ‘tre tenori’ portata in auge negli anni Novanta  da Pavarotti, con Domingo e Carreras.

Il segretario della Fondazione Stazi ha ribadito il forte impegno dell’istituto bancario per promuovere le arti e la cultura in Umbria mentre don Vispi si è dichiarato ben lieto di ospitare un evento di così elevata caratura nella Basilica.

Per ulteriori informazioni  www.omaggioallumbria.it  e   www.fondazionecariperugiaarte,    e-mail info@omaggioallumbria.it

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*