Prevenzione e contrasto delle forme di criminalità organizzata e diffusa

 
Chiama o scrivi in redazione


Prevenzione e contrasto delle forme di criminalità organizzata e diffusa

Si è tenuta stamane, in videoconferenza, una riunione, presso la Prefettura-U.T.G. di Perugia, presieduta dal Prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, alla presenza dei vertici provinciali delle Forze di Polizia, ed estesa anche ai Sindaci dei comuni di Gubbio, Gualdo Tadino e Foligno, per tematiche di specifico interesse.

«Rafforzamento dei servizi di controllo sul territorio per prevenire e contrastare le forme della criminalità organizzata e di quella diffusa, nonché intensificazione dei servizi in materia di sicurezza della circolazione stradale. Sono questi gli obiettivi indicati dal Prefetto, Claudio Sagaraglia, ai vertici territoriali delle Forze di Polizia nel mutato contesto sociale, caratterizzato dal graduale ritorno alla normalità, a seguito del lockdown dovuto all’emergenza sanitaria da Covid-19.

Questa mattina a Palazzo Prefettizio è stata esaminata, in particolare, la situazione dell’ordine pubblico nel comune di Foligno, in relazione ad alcune criticità segnalate dal Sindaco, con riferimento anche ad episodi collegati agli insediamenti rom.

In proposito, saranno assicurati capillari servizi di controllo e verrà intensificato il presidio territoriale da parte delle Forze dell’Ordine, con il concorso della Polizia locale.

Nel corso dell’incontro è stato sottolineato, inoltre, la necessità di continuare a mantenere vigile il controllo sul rigoroso rispetto delle misure precauzionali anticontagio a tutela della salute pubblica.

Con la preziosa collaborazione degli Enti locali, è stato, assicurato il massimo impegno, grazie alla sinergica collaborazione delle Forze dell’Ordine e delle Polizie locali, volto a garantire, non solo l’attento servizio di vigilanza del territorio, ma anche il rispetto del divieto di assembramenti nei luoghi pubblici ed aperti al pubblico, a tutela della sicurezza e della salute della collettività.

A tal riguardo, con la partecipazione dei Sindaci di Gubbio e di Gualdo Tadino, sono stati esaminati gli aspetti inerenti alla sicurezza relativi alle ricorrenze dei “Ceri mezzani” e la “festa dell’Ascensione” del 23 e 24 maggio.

È stato unanimemente evidenziato come sia necessario richiamare l’alto senso di responsabilità da parte di tutti i cittadini, al fine di evitare situazioni di aggregazione potenzialmente pericolose per una possibile ripresa del contagio epidemiologico.

Rischi da recidere con forza, tanto più in una regione virtuosa come l’Umbria, in cui si è registrato, da parte della maggioranza della popolazione, un forte senso civico ed uno scrupoloso rispetto delle regole.

È stato, quindi, disposto il rafforzamento dei servizi di vigilanza e controllo del territorio ed è stata convenuta l’adozione di provvedimenti restrittivi, da parte dei Sindaci interessati, per ilprossimo fine settimana, concernenti – in particolare – il divieto di vendita di alcolici e di loro consumo, anche in contenitori di vetro.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*