Tartufo di Gubbio, successo per la nuova formula di rilancio

Tartufo di Gubbio, successo per la nuova formula di rilancio Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di consuntivo della ‘MOSTRA del TARTUFO ED EVENTI “GUBBIO TERRA DI TARTUFO’. Sono intervenuti il sindaco Filippo Mario Stirati, l’assessore Nello Fiorucci e , in rappresentanza delle associazioni, Gloria Pierini per ‘Host’, Elisa Polidori per ‘La Medusa’. Il sindaco Stirati ha sottolineato la positività della sinergia pubblico – privato, che ha consentito un’operazione di rilancio delle manifestazioni complessive ed ha introdotto elementi di novità e interesse: «Voglio sottolineare il contributo fondamentale delle associazioni ‘Host’, ‘La Medusa’, ‘Hiridium’, che ringrazio per la generosità e l’impegno, che con il nuovo modello comunicativo sperimentato in questo contesto per la prima volta, hanno introdotto grandi novità da sviluppare e incentivare.

E’ necessario che la città si apra a modelli che abbraccino un intero territorio, già sperimentati altrove, come ad esempio nel Tartufo delle Langhe, inserendo la Mostra del Tartufo nei progetti di Area vasta e area interna, facendo rete sul’intero territorio dell’ Appennino centrale e puntanto alla certificazione dei prodotti tipici locali ».

L’assessore Fiorucci ha sottolineato la consapevolezza che il modello tradizionale della Mostra del Tartufo sia ormai superato e che vadano stimolati rapporti nuovi, con il coinvolgimento degli espositori, prendendo atto che a Gubbio mancano vere e proprie ‘imprese del tartufo’: «C’è l’impegno del Comune per rilanciare un format innovativo che ha mosso quest’anno i primi passi, supportando con la logistica e l’organizzazione tale impostazione». Gloria Pierini ha illustrato il successo del progetto “Gubbio Terra di Tartufo” per valorizzare la Mostra del Tartufo: « La valenza propulsiva della sinergia tra le tre associazioni private e l’ amministrazione comunale, è stato il modello vincente di promozione turistica.

La nostra volontà è quella di andare avanti, senza essere strumentalizzati dalle polemiche di questi giorni. Voglio sottolineare la condivisione della “mission” delle tre associazioni, con obiettivi comuni, con la promozione turistica della città e del territorio attraverso le diverse competenze: attività culturale e convegnistica, promozione dei prodotti tipici, dell’artigianato e della gastronomia, promozione delle attività imprenditoriali e ricettive. Ha riscosso grande consenso l’evento “Il grande show cooking”, modello innovativo per superare la tradizionale cena di gala, basato sull’idea della “food experience”, già proposta a Gubbio con successo. L’idea coniuga l’esperienza gastronomica con la sperimentazione e la sua narrazione.

Importante la presenza di personalità quali Simone Rugiati e Gennaro Esposito, che attraverso i loro profili social hanno amplificato la comunicazione sulla Mostra del Tartufo e gli eventi collegati. Fondamentale la cura della comunicazione social, affidata anche ad alcuni “tour blogger” con un bilancio estremamente positivo in termini di numero di visualizzazioni di comunicati, video e immagini: questo nuovo modello può fare la differenza e rendere gli eventi competitivi ».

Elisa Polidori, nel ringraziare l’amministrazione comunale per aver creduto nel progetto proposto e per il sostegno assicurato a vari livelli, ha ribadito l’importanza degli eventi tematici finalizzati alla conoscenza e valorizzazione della città, con le “vie dei Sapori”, come esperienza itinerante per i visitatori e occasione di lancio e visibilità per le attività cittadine. La risposta di operatori e turisti è stata incoraggiante e su questa strada intendiamo procedere, anche nelle prossime edizioni ».

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*