Gualdo Tadino, il 2018 è stato un anno importante

Gualdo Tadino, il 2018 è stato un anno importante per la città

Gualdo Tadino, il 2018 è stato un anno importante Con la fine dell’anno in corso l’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino ha voluto nella giornata di giovedì 27 dicembre incontrare la stampa presso la Sala Giunta del Municipio per presentare le attività svolte nel 2018 e fare un bilancio della legislatura iniziata a giugno 2014.

Alla presenza del Sindaco Massimiliano Presciutti, della Giunta Comunale composta dal Vicesindaco Gloria Sabbatini, dagli Assessori Fabio Pasquarelli, Michela Mischianti, Emanuela Venturi e del Presidente del Consiglio Comunale Simonetta Parlanti si è così fatto il punto della situazione su quanto fatto dalla Giunta Presciutti.

Ad esordire è stato il primo cittadino, che ha ringraziato la Giunta e i consiglieri comunali di maggioranza per il grande lavoro svolto durante il 2018 e negli anni passati ed ha sottolineato come “il 2018 è stato un anno importante per la città di Gualdo Tadino sotto tanti punti di vista. Innanzitutto, dopo 10 anni di stallo, si è sbloccata in via definitiva la vicenda legata all’ex Ospedale Calai con la sentenza dell’ultimo grado di giudizio che ha confermato i due gradi precedenti, quindi l’Asl sta provvedendo a portare avanti tutte le procedure per l’affidamento della progettazione definitiva e nelle prime settimane del 2019 si farà una presentazione ufficiale del progetto. Il 2018 è stato un anno importante, ma purtroppo non risolutivo poi, anche per la vicenda Rocchetta, perché il Tar ha emesso sentenza con 18 pagine di motivazione nelle quali si dimostra la totale bontà degli atti che sono stati adottati sia dalla Regione che dal Comune. L’auspicio è che anche il Consiglio di Stato si possa esprimere il prima possibile in questo 2019, sperando che non ci voglia un abominio di tempo come capitato con il caso della vicenda dell’Ex Calai.

Il 2018 è stato poi anche l’anno dei grandi eventi sportivi, con due manifestazioni di rilievo mondiale come l’arrivo per la prima volta a Gualdo Tadino della corsa ciclistica più bella del globo, ossia il Giro d’Italia (dopo 101 anni ha visto protagonista Gualdo) e del primo Mondiale di Tiro con la Fionda, e culturali con nuove prestigiose Mostre tra cui “Meraviglia ed Estasi” di Luciano Ventrone a cura di Vittorio Sgarbi.

Sempre nello sport, per quanto riguarda gli impianti sportivi, li abbiamo rimessi a norma quasi tutti, il quasi riguarda il Palazzetto dello Sport, che sarà messo a norma a stretto giro visto che stiamo aspettando l’ultima risposta del Laboratorio Nazionale dei Vigili del Fuoco di Roma. il 2018 è stato anche un anno di importanti recuperi, come quello di Santa Margherita nella quale si può notare la differenza rispetto a prima. Il nostro obiettivo è riconsegnare le aree pubbliche nel più breve tempo possibile. Nel sociale, gli ultimi 12 mesi, hanno portato al compimento di questioni rilevanti. Noi abbiamo destinato più di 80 mila euro per l’abbattimento di barriere architettoniche, mentre grazie alla messa in rete di tante realtà di questa città abbiamo ottenuto delle progettualità importanti. A riguardo posso menzionare il progetto “Rete”, con capofila Educare alla Vita Buona, finanziato per 500 mila euro dalla rete nazionale delle fondazioni ed il progetto “WeLfare comunitario sul TeRritorio ed Eccellenza Educativa”, sempre inerente l’innovazione Sociale con capofila la cooperativa Asad e la compartecipazione del Comune di Gualdo Tadino, finanziato per 200 mila euro.

Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria e straordinaria, invece, nel 2018 abbiamo proseguito quello che è stato fatto fin dal primo giorno del nostro mandato, ossia cura delle strade e del territorio. Il 2018 è stato poi l’anno della tariffa puntuale che porterà questa città a partire dal 1 gennaio del 2020 all’applicazione dalla tariffazione puntuale.Dunque il 2018 è stato un anno molto intenso e positivo, con tante cose fatte e tanti investimenti arrivati, in alcuni casi anche da privati. Mi piace ricordare che noi abbiamo agevolato con nostri atti investimenti nel settore agroalimentare mentre quanto fatto nella vicenda Tagina credo sia sotto gli occhi di tutti.

Altri progetti, inoltre, attivati nel 2018 partiranno nel 2019, come nel caso del progetto “Canapa” che sarà presentato a Gennaio e sarà finanziato per un importo superiore al mezzo milione di euro.

Nel 2018 abbiamo iniziato a ragionare in maniera concreta sul futuro e sullo sviluppo delle nostre risorse naturali, nella fattispecie della montagna, con l’idea del percorso meccanizzato sulla quale anche la Regione ha espresso un forte interesse.

Chiudo ricordando come nel 2018 abbiamo firmato in via definitiva la Strategia Aree Interne con la conclusione del relativo iter amministrativo dei 10 comuni della zona,  che porterà in questa area in un primo stralcio di risorse circa 12 milioni di euro complessivi e nel Comune di Gualdo Tadino tra ricadute dirette e ricadute di area qualcosa come 3,5 milioni di euro. Possiamo, dunque, ritenerci soddisfatti di quanto raggiunto anche in questo ambito. Puntiamo a chiudere il mandato, inoltre, cercando di centrare altri obiettivi importanti, che sono a portata di mano e per cui i finanziamenti sono arrivati. Parliamo della Scuola di Cartiere e della Scuola Tittarelli del Centro che saranno soggetti ad interventi importanti per una somma complessiva di 2 milioni e mezzo di euro circa. Finanziati sono anche gli interventi per l’ascensore di collegamento fra Piazzale Beato Angelo e Piazza Soprammuro, mentre oggi verrà approvato il progetto definitivo per il recupero del Centro Internazionale della Ceramica ed il primo stralcio degli interventi”.

Dopo l’intervento del Sindaco Presciutti, anche gli Assessori hanno fatto il punto della situazione riguardo alle azioni svolte nei loro ambiti. Tanti gli argomenti toccati. La Vicesindaco Gloria Sabbatini dopo aver ringraziato i colleghi di giunta ed i consiglieri ha ricordato quanto di buono fatto nell’ambito dei lavori pubblici e della protezione civile. “Il 2018 è stato un anno intenso anche perché molti sono stati i progetti e le opere concluse, mentre altre si completeranno in futuro. Per le opere pubbliche nel 2018 e in questi anni abbiamo proceduto all’efficientemento energetico degli impianti sportivi quali la piscina comunale, lo stadio e il Palazzetto dello Sport. Abbiamo concluso il secondo stralcio del rifacimento dell’Easp, abbiamo completato due opere infrastrutturali importanti che sono i Ponti di Vaccara e di Santa Croce, che avevano isolato la viabilità di quelle zone. Nel centro storico, invece mi piace ricordare come il Teatro Talia da noi recuperato sta ottenendo grande successo ed è stato molto utilizzato per tanti eventi dalla associazioni del territorio.

Abbiamo poi proseguito con la verifica sulle vulnerabilità sismiche nelle scuole e siamo in fase di ultimazione rispettando tutte le scadenze dettate dalla normativa. Queste sono alcune delle cose che abbiamo fatto, altre ce ne attendono ora in questo 2019 come la realizzazione di un centro socio assistenziale, già finanziato, nei pressi dei campetti di San Rocco”.

A seguire è stata poi la volta dell’Assessore ai Servizi Sociali, Scuola e Bilancio, Emanuela Venturi che ha sottolineato come il 2018 “è stato un anno positivo e siamo soddisfatti di quanto fatto, ora però fino a maggio ci aspettano altri mesi di inteso lavoro. Come già detto dal Sindaco nel sociale ricordo i due progetti importanti in fase di attivazione in questo momento, ossia quello “Rete” con capofila Educare alla Vita Buona che movimenterà 500 mila euro e quello “WeLfare comunitario sul TeRritorio ed Eccellenza Educativa”, che ha ottenuto un finanziamento di 200 mila euro con capofila la cooperativa Asad, cofinanziato in parte dal Comune di Gualdo Tadino. In ambito sociale poi voglio menzionare la costituzione della zona sociale 7, mentre nello sport è superfluo dire che il 2018 sia stato l’anno più importante di sempre per la città di Gualdo Tadino, con l’arrivo della tappa del Giro d’Italia ed i Campionati del Mondo di Tiro con la Fionda, che hanno portato la città ad avere una visibilità mondiale.

Nell’istruzione, invece, mi piace citare il progetto Scuola 2.0 (con la collaborazione ed il finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia) arrivato al secondo step, che sta dotando di aule didattiche mobili e informatiche le scuole primarie della città. E’ stato poi attivato, sempre parlando di scuola, il corso tecnico grafico, mentre il Liceo Artigianale è un progetto alla quale questa giunta tiene, costruito dal Preside Materia del Casimiri, troverà attuazione nella realizzazione di un’alternanza scuola-lavoro. Speriamo di vederlo quanto prima”.

L’assessore alla cultura e manutenzione Fabio Pasquarelli ha parlato del 2018 e fatto un bilancio di fine legislatura ricordando come “nel mio ruolo da assessore ho cercato di valorizzare alcuni temi che mi stanno molto a cuore come il mondo delle associazioni, della cultura, della montagna. Abbiamo cercato di sostenere tutte le iniziative più valide, tra queste ricordo in questo ultimo periodo proprio il Castello Magico di Babbo Natale e il Presepe Vivente curate dall’Associazione Culturale Capezza. La nostra idea è stata quella di sostenere sempre delle iniziative di qualità per valorizzare le nostre tradizione.

Nella cultura il 2018 è stato poi l’anno dell’inaugurazione del Museo del Somaro, contenitore unico in Italia. Nel patrimonio possiamo vedere interventi costanti che cercano di risolvere i problemi. Mi piace ricordare in questo ambito il recupero dei locali in via Santo Marzio dove abbiamo realizzato le sedi di alcune associazioni (inaugurate diverse nel 2018 altre ce ne saranno del 2019). Poi abbiamo messo a bando le aree cimiteriali. Con il primo bando abbiamo fatto interventi di riqualificazione del parcheggio superiore, mentre in questi giorni abbiamo venduto altri lotti che consentiranno di completare gli interventi in quelle zone limitrofe al cimitero, tra cui strade e vie di accesso.

Il resto tra manutenzioni ordinarie e straordinarie, emergenza neve è stato fatto un lavoro quotidiano con le squadre e gli uffici comunali e credo che lasceremo Gualdo Tadino come una città più pulita e sistemata di come era 5 anni fa”.

L’Assessore all’Ambiente Michela Mischianti, sempre tracciando un bilancio di quanto fatto in questi anni, ha espresso grande soddisfazione per “aver risolto la questione riguardante il sito di Vignavecchia, una situazione affrontata in modo tempestivo che ci ha permesso di uscire dalla procedura di infrazione europea, mettendo in sicurezza l’area e che ha portato al risparmio di soldi. Sui rifiuti, invece, sono stati ottenuti risultati molto importanti, specie nella raccolta differenziata dove si è passati da un dato del 55% appena insediati ad oltre il 70% attuale. Ciò ci ha consentito di ottenere anche un importante finanziamento dalla Regione Umbria per l’applicazione della cosiddetta Tariffa Puntuale, che consentirà di far pagare ai cittadini effettivamente per quello che consumano. Più rifiuto indifferenziato si produce più si paga, più sei bravo a differenziare meno paghi.

Abbiamo fatto tanti interventi senza incidere sulle tasche dei cittadini, tra questi ricordo la realizzazione della nuova isola ecologica con un centro di raccolta ma anche la riapertura del Mattatoio Comunale, con l’attività ed i servizi che ogni anno sono stati ampliati”.

Dopo gli assessori, il Presidente del Consiglio Comunale Simonetta Parlanti ha invece fatto il punto sul lavoro svolto dal consiglio nel 2018 e negli anni precedenti, ricordando come “il Consiglio si è sempre espresso sugli argomenti più importanti per la città come la situazione Tagina, quella Rocchetta, quella Esa, il Laboratorio Analisi, ecc. A volte anche con dei Consigli Comunali aperti”.

La conferenza stampa si è chiusa poi con l’ultimo intervento del Sindaco Massimiliano Presciutti che ha voluto ricordare come anche nel 2019 le tasse per i cittadini non aumenteranno. “Nei nostri anni di mandato le tariffe della Tari sono calate del 13%, consentendo un risparmio ai nostri cittadini. Da questo punto di vista, nonostante gli Enti abbiamo sempre meno entrate, Gualdo Tadino si è mostrato un Comune virtuoso con tariffe più basse di tante altre città. Concludo ricordando che approveremo il bilancio entro febbraio 2019. In questi mesi abbiamo ridotto le spese della Fonia dell’Ente del 50% e ridotto le indennità degli amministratori.

E sulle prossime elezioni ricordo che faccio politica fin da quando portavo i pantaloni corti, ma non si nasce candidati. Io non fuggo, ma ci vuole una condivisione forte sulle cose da fare e persone che abbiano la consapevolezza di quello che si andrà a fare. Non sarò protagonista di guerre fratricide, che non ci sono. Il sottoscritto è a disposizione ma se non ci sono le condizioni nessuno nasce candidato”.

 

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*