Positivo al Covid il vescovo di Gubbio, le sue condizioni sono buone

Gubbio, il sindaco Stirati si congratula con il vescovo Paolucci Bedini per la nomina

Positivo al Covid il vescovo di Gubbio, le sue condizioni sono buone

La Chiesa eugubina si prepara a vivere l’inizio del cammino quaresimale, raccogliendosi in preghiera per invocare la pace in Ucraina e nel mondo intero. Anche i fedeli eugubini, dunque, accolgono l’invito di Papa Francesco a pregare per la fine delle ostilità tra i due paesi dell’ex Unione Sovietica.

Il 2 marzo, Mercoledì delle Ceneri, è prevista la prima stazione quaresimale, con la processione dalla chiesa di Santa Croce a quella di San Domenico, con partenza alle ore 20.45. Nella chiesa parrocchiale del quartiere di San Martino, alle ore 21 circa, è previsto il rito dell’imposizione delle Ceneri, presieduto dal nuovo vicario della zona pastorale cittadina, don Fabricio Cellucci. Seguirà una veglia di preghiera e di adorazione eucaristica fino a mezzanotte, proprio per chiedere la pace tra gli eserciti in conflitto nel cuore dell’Europa come nelle altre zone del pianeta.

La stazione quaresimale non sarà presieduta dal vescovo Luciano Paolucci Bedini, che ieri è risultato positivo al virus Sars-Cov-2 dopo il tampone effettuato prima di celebrare la santa messa domenicale presso la residenza per anziani “Mosca”. Le condizioni di mons. Paolucci Bedini sono buone e non destano preoccupazioni, ma hanno obbligato il Vescovo ad annullare tutti gli impegni in presenza previsti per questi giorni.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*