Sicurezza Festa dei Ceri, nuovo progetto Università Perugia

Sicurezza Festa dei Ceri, nuovo progetto Università Perugia

Sicurezza Festa dei Ceri, nuovo progetto Università Perugia

Sicurezza Festa dei Ceri – L’Università degli Studi di Perugia ha annunciato un nuovo progetto di ricerca focalizzato sulla sicurezza durante la Festa dei Ceri di Gubbio. Questo progetto sarà sostenuto da una borsa di studio destinata a un laureato in Ingegneria. Il Comune di Gubbio ha spiegato che l’obiettivo del progetto è di migliorare e ampliare le ricerche già condotte dal comando nazionale dei vigili del fuoco. Queste ricerche si concentrano sullo studio del comportamento della folla che partecipa alla Festa dei Ceri, che si svolge ogni 15 maggio. Questo lavoro è diventato necessario dopo gli eventi di piazza San Carlo a Torino nel giugno 2017, che hanno cambiato l’approccio alla sicurezza nelle manifestazioni pubbliche. Da allora, anche la Festa dei Ceri ha dovuto adottare un piano di sicurezza. Per sostenere questo progetto, l’amministrazione comunale di Gubbio ha stanziato 6 mila euro. La borsa di studio sarà assegnata attraverso un bando riservato a giovani ingegneri, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia e il professor Antonio Moschitta. Tutte le informazioni relative al bando e alla modulistica sono disponibili sul sito dell’Università di Perugia, con scadenza l’11 aprile. Inoltre, nei prossimi giorni sarà annunciata un’altra borsa di studio, promossa in collaborazione con il Dipartimento di Antropologia dell’Università di Perugia. Questa nuova borsa di studio avrà l’obiettivo di condurre un’analisi completa degli elementi culturali che caratterizzano la Festa dei Ceri, rendendola unica tra le grandi manifestazioni del folklore italiano. “Dopo gli eventi di Torino, Gubbio e la Festa dei Ceri sono state tra le prime manifestazioni in Italia a dotarsi di un’organizzazione e di dispositivi di sicurezza che, affinati nel corso degli anni, hanno dato ottimi risultati”, ha commentato il sindaco Stirati. “Ora, grazie alla collaborazione con l’Università di Perugia, questo studio darà ulteriore valenza scientifica al nostro piano di sicurezza e al nostro lavoro sulla Festa più in generale”.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*