Gualdo Tadino, scatta l’arresto all’alba: preso latitante mentre passeggiava nel centro storico

Gualdo Tadino, scatta l'arresto all'alba: preso latitante mentre passeggiava nel centro storico

Gualdo Tadino, scatta l’arresto all’alba: preso latitante mentre passeggiava nel centro storico

Scatta l’arresto del latitante nel centro storico gualdese. Alle prime luci dell’alba di mercoledì, i Carabinieri della Stazione di Gualdo Tadino, al seguito del comandate Simone Mattei, hanno eseguito una operazione nelle centrali vie cittadine.

L’obiettivo era quello di rintracciare un latitante 45enne destinatario di un ordine di carcerazione per provvedimento di unificazione delle pene concorrenti emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trento.

La possibile presenza del soggetto nel comprensorio era stata segnalata dal Comando Arma di Mattarello (TN) già da qualche giorno. L’uomo si era sottratto alla cattura dal 2017, anno in cui era evaso ed era stato dichiarato il suo status di latitante.

Da giorni i militari gualdesi avevano attivato mirati servizi sia in abito civile che in uniforme con lo scopo di raccogliere sempre più precise informazioni circa l’effettiva presenza del ricercato.

Mercoledì i militari lo hanno sorpreso intorno alle 7.30 mentre si trovava a piedi nella centrale piazza Martiri della Libertà. Lo hanno subito riconosciuto grazie alle numerose foto segnaletiche a disposizione, identità poi confermata con il fotosegnalamento eseguito presso il Comando Compagnia Carabinieri di Gubbio.

L’operazione è stata studiata nei più piccoli particolari anche perché l’uomo era noto per la sua scaltrezza nel sottrarsi alla cattura. Al termine delle attività, il soggetto è stato condotto alla Casa Circondariale di Perugia dove dovrà scontare un cumulo di pena di 9 anni e 3 mesi di reclusione per plurimi furti commessi tra il 2015 e il 2022.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*