Conferenza stampa di fine anno del comune di Gualdo Tadino


Scrivi in redazione

Conferenza stampa di fine anno del comune di Gualdo Tadino

Conferenza stampa di fine anno del comune di Gualdo Tadino

Con la fine dell’anno in corso l’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino ha voluto nella giornata di lunedì 30 dicembre incontrare la stampa presso la Sala Giunta del Municipio per presentare le attività svolte nel 2019 ed informare sulle principali questioni al centro del 2020.

Alla presenza del Sindaco Massimiliano Presciutti, della Giunta Comunale composta dal Vicesindaco Fabio Pasquarelli, dagli Assessori Barbara Bucari, Marco Parlanti, Stefano Franceschini e Paola Gramaccia si è così fatto il punto della situazione su quanto fatto in questi primi 6 mesi dalla Giunta Presciutti insediatasi lo scorso giugno.

Ad esordire è stato il primo cittadino, che ha ricordato come il 2019 sia stato un anno molto importante che ha visto il rinnovo del Consiglio Comunale. “Esprimo grande soddisfazione per il risultato che siamo riusciti ad ottenere alle scorse elezioni grazie all’unità mostrata dalla nostra coalizione, che ha costruito giorno dopo giorno questa vittoria interessandosi delle questioni importanti per Gualdo Tadino. Alcune cose sono state fatte in questo anno, altre sono in cantiere, altre ancora vedranno l’inizio nel 2020. A tal proposito l’anno 2020 sarà l’anno delle quattro I, ossia investimenti, istruzione, innovazione e inclusione.

Investimenti perché non sono solo quelli fatti nella passata legislatura, ma anche quelli che già sono partiti e quelli che ci aspettano. In questa città si può investire e chi è interessato può farlo perché non abbiamo bisogno di perdere ulteriore tempo visto che soffriamo un’emergenza chiamata lavoro. Tutte le possibili attività private e gli investimenti pubblici devono essere posti in essere nel più breve lasso temporale per offrire nuove possibilità a questa città.

Nel pubblico cito i lavori che si stanno effettuando alla Scuola di Cartiere, il collegamento dell’Ascensore, Piazza Mazzini che è stata ultimata e che abbisogna dell’ultimo stralcio (è stato messo in sicurezza il parcheggio), la Scuola Elementare Tittarelli con il cantiere che prenderà il via il prossimo anno scolastico.

Nel privato invece ricordo che noi siamo coloro i quali in tempo record, assumendosi responsabilità, hanno fatto varianti ad hoc sia per installare il nuovo macchinario Tagina, sia per l’ampliamento del birrificio Flea, sia per la sistemazione dell’area fra Tagina e Ragest a dimostrazione che per noi chi vuole investire è interlocutore privilegiato sempre, purchè lo faccia nel rispetto delle norme. Questa è la filosofia che porteremo avanti fino al 2024.

Ovviamente poi ci sono anche le due questioni aperte che riguardano l’ex Ospedale Calai e Rocchetta. Per l’ex Calai ci sono già stanziate 2,5 milioni di risorse e spero di incontrare presto il nuovo Commissario Pasqui e il nuovo Assessore Regionale alla Sanità Coletto per interloquire con loro e dare seguito agli impegni presi.

Non possiamo perdere più tempo. Così come sull’altro fronte aperto, ossia l’investimento Rocchetta, il prossimo 25 febbraio ci sarà il Dibattimento al Tar. Anche qui da parte nostra c’è il massimo della chiarezza. Vogliamo un rapporto con la Comunanza trasparente ed aperto. Se loro sono disposti ad averlo ben venga, altrimenti agiremo nostro malgrado nelle sedi opportune perché non siamo disponibili ad avere rapporti a fasi alterne.

Il secondo punto centrale è l’Istruzione, dove finalmente, dopo tanto tempo, abbiamo due dirigenti scolastici di ruolo con i quali interloquire per migliorare l’offerta formativa e dove proseguiremo nel lavoro di messa in sicurezza degli studenti nei plessi scolastici. Per noi la crescita delle nuove generazioni è una cosa molto importante. L’istruzione rappresenta poi anche la legalità, che non è parlare solo di furti, ma anche di rispetto delle regole a partire dai più giovani, che vanno educati e fatti crescere nel giusto modo.

Per innovazione, invece, intendo continuare a sviluppare progetti importanti per i cittadini. Uno di questi riguarderà un progetto anche all’interno del Comune che ha l’obiettivo di fare in modo che i cittadini che si avvicinano alla pubblica amministrazione possano trovare un servizio efficace ed efficiente che gli faccia perdere meno tempo possibile.

Innovazione che riguarderà anche l’efficientamento della pubblica illuminazione e di tutti gli edifici pubblici, che nel 2020 troverà la sua formale applicazione e darà il via sempre nei prossimi 12 mesi a tutto quello che comporta la revisione totale degli immobili con la numerazione civica, che dopo decenni finalmente sarà realizzata a Gualdo Tadino con un metodo innovativo. Innovazione è poi il grande tema dei rifiuti che si coniuga con gli investimenti. Nel 2020 abbiamo la certezza che i servizi riguardanti i rifiuti saranno affidati ad Esa ed anche qui saranno inseriti elementi innovativi.

Passando all’Inclusione, già dai primi giorni del nuovo anno saremo in grado di presentare un progetto messo in piedi da alcune associazioni del territorio e poi mostreremo anche un report del 2019, anno dove abbiamo messo in piedi progetti di inclusione sociale per soggetti svantaggiati di vario tipo che hanno consentito di dare risposte concrete a ben 180 persone (alcuni di loro sono riusciti a rientrare nel mondo del lavoro cosi). Questo è un tema a noi molto caro che continueremo a portare avanti.

Menziono poi la questione che riguarda la macchina comunale. Noi siamo un Comune che per il sesto anno consecutivo non ha difficoltà economica a differenza di tantissimi comuni umbri ed italiani, con un bilancio di previsione in ordine. Questo non è un obiettivo scontato, perché solo da quest’anno in Finanziaria è stato reintrodotto il principio che da qui ai prossimi 4 anni restituirà ai Comuni tutte quelle risorse che erano state tagliate dal fondo di perequazione.

Per il nostro Comune significa circa 160 mila euro all’anno da spendere in più. Nonostante il periodo non facile per gli Enti, con entrate che calano, noi siamo riusciti attraverso delle scelte fatte a garantire equilibrio, mantenendo servizi e prestazioni che ci collocano in una fascia medio alta su scala regionale. Abbiamo poi già iniziato a programmare il futuro di questo Ente visti alcuni pensionamenti che sono iniziati in questo 2019 e proseguiranno nel 2020.

Concludo, infine, dicendo che noi continueremo a dare attenzione ai bisogni quotidiani come la manutenzione ordinaria del territorio, che sarà sempre una priorità del nostro agire.

Sono stato eletto lo scorso 26 maggio al primo turno, per la prima volta in questa città, ed è mia ferma intenzione portare a compimento il mio mandato fino all’ultimo istante nel 2024. Abbiamo da portare a compimento tante cose che questa città aspetta da tanto tempo”.

Dopo l’intervento del Sindaco Presciutti, anche gli Assessori hanno fatto il punto della situazione riguardo alle azioni svolte nei loro ambiti. Tanti gli argomenti toccati. Il Vicesindaco Fabio Pasquarelli, con deleghe ai Lavori Pubblici, Manutenzione, Ricostruzione, Decoro Urbano ha ricordato di essere un punto di collegamento con la passata Amministrazione, dove ricopriva il ruolo di assessore, e di voler continuare il buon lavoro svolto in passato.

“Sono molto soddisfatto di quanto fatto in questi anni e dal primo giorno del nuovo mandato siamo stati subito operativi. Abbiamo ad oggi avviato tanti lavori importanti come quelli dei campetti di San Rocco (arrivati quasi ad ultimazione che ci sarà nei primi mesi del 2020), quelli della Scuola di Cartiere (lavoro complesso ma che sta procedendo bene), quelli riguardanti l’Ascensore Pubblico (in corso), Piazza Mazzini (il 95% delle infiltrazioni sono state eliminate) ed il completamento del parcheggio degli Zoccolanti.

Altri lavori, invece, inizieranno nel 2020 come quelli riguardanti la Scuola Tittarelli che partiranno con il nuovo anno scolastico. Stiamo aspettando inoltre che il Gal ci dia il benestare per il completamento del progetto del Museo del Somaro. Sull’Iter della Via dell’acqua, poi, abbiamo iniziato i lavori del parcheggio degli Zoccolanti, che sarà completato nei prossimi mesi (progetto finanziato con i soldi dei canoni Rocchetta (130 mila euro) e sarà ampliata anche la strada di accesso al posteggio, così da avere una situazione ottimale per la viabilità.

Sempre per la viabilità nei prossimi sei mesi faremo un intervento in Via Angelo Pennoni che permetterà di avere un nuovo parcheggio per 10-15 macchine e di allargare la strada. Chiudo con le Manutenzioni, per le quali continueremo ad avere attenzione quotidiana alle esigenze dei cittadini. A tal riguardo abbiamo potenziato la squadra dei mezzi (sostituita una ruspa) a disposizione dei nostri operai”.

A seguire è stata poi la volta dell’Assessore all’Ambiente, all’Urbanistica e Patrimonio Paola Gramaccia che ha iniziato parlando di Esa “per la quale si sta ragionando su un ampliamento dei servizi collegati ad aspetti urbanistici. Oggi (ieri Lunedi 30 dicembre) approveremo il bilancio preventivo di Esa 2020 dove c’è un pareggio, grazie ad una serie di operazioni portate avanti dall’ufficio ambiente del Comune saremo in grado di garantire maggiori servizi non gravando sulle tasche dei cittadini.

Questo prevederà la pulizia del parcheggio di Piazza Mazzini e la pulizia del nuovo parcheggio di Santa Margherita (dove i lavori si stanno ultimando, previsione per febbraio 2020 e dove sarà aperto presto il primo parco per soggetti disabili e saranno attivi 2 ascensori che collegheranno al centro).

Esa prenderà in carico la manutenzione di questi due parcheggi. Sempre riguardo a Esa alla luce del fatto che la normativa è cambiata e non si sa se ci sarà il gestore unico o no, per non farci trovare spiazzati stiamo cercando di stare sul pezzo per capire cosa accadrà con la nuova gestione.

Per gli aspetti urbanistici nell’ultimo Consiglio Comunale abbiamo approvato una modifica al Piano di Alienazione poichè abbiamo avuto una richiesta per l’acquisto di un terreno in zona stazione. Dopo questa approvazione, passate le feste, partirà la modifica al Piano Regolatore, che è vecchio 10 anni e va rivisto successivamente. C’è poi un aspetto importante che riguarda il Cimitero, per il quale a breve andremo ad approvare in Consiglio Comunale il regolamento cimiteriale per la gestione dei loculi (permetterà di liberare 200 posti circa) e la sistemazione della chiesa.

Sempre nell’area cimiteriale poi a primavera inizieranno i lavori per la realizzazione del marciapiede che collegherà via Flaminia al Cimitero stesso e che saranno a cura di Cava Mancini. Per ultimo, per quanto riguarda l’efficientamento, partiremo immediatamente per aprire un ragionamento di partecipazione pubblico-privato per l’efficientamento dell’intero territorio di Gualdo Tadino”.

L’assessore al Bilancio, Personale, Semplificazione amministrativa Marco Parlanti ha poi ricordato come il 2019 “da un punto di vista amministrativo sia stato un anno proficuo ma anche molto difficile. Proficuo perché si è prodotto qualcosa come 65 delibere di Consiglio, 300 delibere di Giunta, più di 900 determinazioni da parte degli uffici. Difficile perché c’è stato grande movimento di personale che ha portato a rimettere in moto l’iter procedurale dei concorsi (4 vigili urbani, 2 farmacisti, 2 specialisti amministrativi contabili, 2 part-time assistenti categorie varie, attivazione procedura di 2 specialisti di vigilanza).

Dal punto di vista del bilancio quello del 2019 è stato un bilancio che ha rispettato gli equilibri che ci eravamo imposti, ciò testimonia che le previsioni fatte erano veritiere. Stiamo lavorando per la predisposizione del nuovo bilancio 2020-2022 che è stato prorogato al 31 marzo. Anche questo sarà improntato cercando di contenere le spese, razionalizzando il più possibile e semplificando la macchina comunale per cercare di liberare delle risorse da destinare al miglioramento dei servizi, cercando di lasciare invariate le tassazioni”.

A seguire è stata poi la volta dell’assessore allo Sviluppo Economico, Commercio, Sport, Trasporti e Agenda Digitale Stefano Franceschini, che ha sottolineato come “il 2019 sia stato un anno difficile dal punto di vista economico e commerciale, con le questioni della crisi Tagina e le difficoltà dei commercianti del centro storico da affrontare. In quest’ottica ci stiamo muovendo in diversi settori cercando di valorizzare le eccellenze che abbiamo.

Tra queste penso alla Ceramica, per il quale con AICC (Associazione Italiana Città della Ceramica) abbiamo avviato un percorso di promozione che sarà presente in città italiane ed estere. All’interno di questo abbiamo dato il via da poco alla Strada della Ceramica Umbra (è un’associazione tra 4 comuni umbri: Gualdo Tadino, Gubbio, Deruta, Orvieto) che serve per valorizzare questo nostro settore attraverso alcune iniziative di pregio come possono essere delle mostre itineranti (una avverrà in Russia).

Altro prodotto da valorizzare è poi l’olio, per il quale abbiamo fatto degli incontri con Slow Food a Bra per cercare di ottenere delle certificazioni del nostro olio. Esistono poi altri prodotti (farine e legumi, vino) da valorizzare per cercare di portarli a sistema all’interno di alcuni percorsi che sono definiti. Da poco abbiamo iniziato il progetto “Spighe Verdi”, che è un riconoscimento nazionale conferito dalla FEE Italia (Foundation for Environmental Education) alle località italiane che promuovono uno sviluppo rurale sostenibile. Il programma Spighe Verdi ha come obiettivo i comuni rurali che intendono valorizzare uno sviluppo sostenibile del territorio, la cura dell’ambiente e la difesa del paesaggio.

Si è svolta poi la Fiera delle Nocchie rivisitata con la presenza di Campagna Amica di Coldiretti, con cui stiamo studiando un mercato dei prodotti del nostro territorio, che ha portato successivamente al Progetto Nocciole delle Fascia promosso Loacker che rappresenta un’opportunità per alcuni nostri agricoltori.

Sui trasporti c’è stato invece un inizio non positivo con la riduzione da parte della Regione nei mesi estivi di molte corse, ma con uno studio e una rimodulazione siamo riusciti a mantenere tutti i servizi in essere.

Sul trasporto scolastico nel 2020 ci sarà una gara per l’assegnazione del servizio per il prossimo anno scolastico mentre abbiamo iniziato a ragionare sulla realizzazione di un Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) che è uno strumento di pianificazione strategica, che, in un orizzonte temporale di medio-lungo periodo (dai 4 ai 10 anni), sviluppa una visione di sistema della mobilità urbana, proponendo il raggiungimento di obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale ed economica attraverso la definizione di azioni orientate a migliorare l’efficacia e l’efficienza del sistema della mobilità e la sua integrazione con l’assetto e gli sviluppi urbanistici e territoriali, non tralasciando il punto di vista dei pedoni.

Sul lato sportivo sono state viste le convenzioni per la gestione dei vari impianti comunali, stabilizzazione delle esistenti e implementazione di nuove (palestra Liceo – Campo sportivo Cerqueto – Palazzetto ) oltre a verificare le criticità degli impianti del Comune e programmare interventi su base di 5 anni.

Nel 2019 abbiamo avuto il passaggio a Gualdo della Bicistaffetta Ciclovia degli Appennini (Arezzo – Sulmona) (BI 8) realizzato dalla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta con pernotto in città con il quale si innescano due ciclovie che porteranno a due progetti (Gualdo Comune capofila della ciclovia che va da Fossato di Vico a Foligno e la ciclovia del progetto della Strada Clementina che porterà al Porto di Ancona). Per quanto riguarda invece gli eventi sportivi del 2020 il 28 e 29 marzo a Gualdo Tadino ospiteremo il Campionato Italiano Trial.

Chiudo con il discorso dell’agenda digitale che è una situazione positiva da accelerare, quindi sono state apportate delle implementazioni che spingono verso l’esterno e verso una maggiore fruizione dei servizi del Comune da parte dei cittadini in maniera più veloce, di maggior qualità sia nella residenza comunale che on-line. Tra le novità previste ci saranno poi le iniziative PAGO PA, Io.Italia.it e lo Sportello del cittadino, con tre stanze nel Municipio dove il cittadino potrà avere risposte che lo riguardano. Si tratta di un’evoluzione dell’URP”.

A chiudere la conferenza stampa è stata poi l’Assessore al Welfare, Scuola, Cultura e Turismo Barbara Bucari che ha esordito ringraziando il Sindaco e i colleghi assessori “per il supporto avuto in questi primi mesi di legislatura. Analizzando le mie deleghe tengo a dire che tutti gli ambiti in cui opero per avere un buon riscontro hanno bisogno di una programmazione attenta e di ampio respiro.

Sulla cultura per quanto fatto in questo 2019 sono abbastanza soddisfatta, specialmente per quanto riguarda il cartellone degli eventi natalizi, organizzato con la collaborazione di associazioni, commerciati, del Polo Museale, ecc. Occorre per iniziative di livello avere una buona programmazione e quindi per i prossimi due anni l’intento è fare eventi che abbiano attinenza con la storia della città. Non siamo qui per fare delle iniziative fini a se stessi ma vogliamo mettere in piedi delle attività che abbiamo un riscontro dal punto di vista sociale e culturale.

Dobbiamo lavorare per avere eventi che durino nel tempo. Per il 2020 stiamo lavorando ad un progetto, insieme alla Banda Musicale, per aderire alla Festa Nazionale della Musica che si svolgerà per una settimana a Giugno. Sempre nel 2020 si svolgerà poi il 40° del Concorso Internazionale della Ceramica e stiamo lavorando insieme alla Pro Tadino per avere un programma di livello.

Stiamo poi progettando con altri attori privati le celebrazioni per il centenario della morte di Monsignor Calai. Ricordo poi con soddisfazione la collaborazione avuta nel 2019 con le Pro Loco del territorio con le quali abbiamo realizzato il Natale dei Borghi ai Giardini Pubblici e che vorremmo ripetere quest’anno.

Passando al turismo nel 2019 abbiamo realizzato dei progetto di incoming turistico, con collaborazioni attivate con un’agenzia del nord europa (Danimarca) e nel 2020 avremo 5 gruppi che effettueranno delle escursioni a Valsorda. La nostra montagna conferma di avere un grande potenziale attrattivo.

Per i Servizi Sociali stiamo lavorando per un progetto che presenteremo nel Psr per la riqualificazione di un’area per offrire un servizio per le fasce più debole della popolazione come i disabili e gli anziani, mentre a breve uscirà il bando per l’assegnazione delle case popolari.

Infine parlando della Scuola il lavoro è iniziato dopo la nomina dei 2 nuovi dirigenti scolastici a settembre, con i quali è partita una bella collaborazione su tanti progetti extra scolastici e sulla riqualificazione della nostra offerta formativa. Su questo siamo molto determinati perché Gualdo Tadino non può continuare ad essere lasciata indietro rispetto ad altre realtà territoriali”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*