Gualdo Tadino, tra i più virtuosi della regione in tema di raccolta differenziata

Gualdo Tadino, tra i più virtuosi della regione in tema di raccolta differenziata

Gualdo Tadino, tra i più virtuosi della regione in tema di raccolta differenziata GUALDO TADINO – “Il lavoro fatto senza clamore e con grande tenacia in questi anni ha prodotto i suoi frutti e ci consente oggi di raggiungere importanti risultati per la nostra comunità” questo il commento a caldo dell’assessore all’ambiente Michela Mischianti dopo che l’osservatorio Arpa della regione ha reso noti i dati sulla raccolta percentuale per l’anno 2017.

Infatti al Comune di Gualdo Tadino potrebbe essere riconosciuto un bonus economico per il raggiungimento ed il superamento dell’obiettivo del 65% di raccolta differenziata per l’anno trascorso.

Il comune risulta essere fra i pochi comuni virtuosi della regione mentre il dato medio regionale per l’anno 2017 è del 61,8% e per ben 43 comuni con una popolazione complessiva di 350 mila abitanti che non hanno raggiunto il 65% di raccolta differenziata scattano le sanzioni amministrative.

LEGGI ANCHE: Grande risultato per la raccolta differenziata

Gualdo Tadino è tra i pochi comuni virtuosi ad aver raggiunto l’obiettivo e per esso si profila il bonus della Ecotassa, un vero e proprio incentivo economico che sarà ripartito secondo quanto previsto dal “piano regionale di prevenzione e riduzione dei rifiuti dove spicca la tariffazione puntuale”.

Circa 2 milioni di euro saranno ripartiti tra i comuni più virtuosi per il raggiungimento dell’obiettivo e saranno investiti per le politiche ambientali in genere oltre che per mitigare e compensare il maggior costo per il passaggio alla tariffazione puntuale.

“La salvaguardia dell’ambiente – ha concluso l’Assessore Mischianti – è stato uno dei principi ispiratori della nostra azione amministrativa prima ancora che l’emergenza ecologica e ambientale diventasse di pressante attualità.

Questo è un importante traguardo raggiunto insieme a tutta la nostra comunità e che le fa sicuramente onore e che ci rende tutti orgogliosi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*