Ministro del Lavoro in Umbria alla Tagina, le prime dichiarazioni di Luigi Di Maio

Ministro del Lavoro in Umbria alla Tagina, le prime dichiarazioni di Luigi Di Maio

Ministro del Lavoro in Umbria alla Tagina, le prime dichiarazioni di Luigi Di Maio. «Noi lo speriamo con tutto il cuore, dal governo diamo il massimo sostegno a tutti coloro che vogliono creare nuovi progetti d’impresa o farla risorgere». Sono le prime parole a caldo di Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro, oggi in visita alla Tagina di Gualdo Tadino. «Avrete sempre dalla vostra parte – ha aggiunto – un Governo che cercherà di aiutare gli investimenti, il processo produttivo e la tutela dei lavoratori».

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo produttivo Luigi Di Maio si è rivolto così ai lavoratori della Tagina. “Sono frasi che tutti hanno detto – ha sottolineato Di Maio – e che noi speriamo di dimostrarle sempre di più con i fatti, nella piena collaborazione con il territorio. Questo territorio vi vuole molto bene perché da qui sono arrivate tante sollecitazioni al Governo e al Parlamento per cercare di favorire questo processo di investimento e transizione che state vivendo e come spesso accade, quando un territorio è stretto e compatto, i risultati si ottengono. Il merito è vostro, di chi ha investito, della vostra comunità e del vostro territorio che vi sostiene. Un grande in bocca al lupo – ha concluso Di Maio -, noi siamo a disposizione».

LEGGI ANCHE: Luigi Di Maio,in visita alla Tagina di Gualdo Tadino [Foto e video]

Ha poi aggiunto: «Ci sarà la ricostituzione della cassa integrazione per cessazione, significa che quando un’azienda delocalizza all’estero e gli operai rimangono in mezzo ad una strada potremmo utilizzare un sistema di ammortizzatori sociali che possa dare respiro a quelle famiglie che finiscono in mezzo ad una strada».

E infine: «Lavoreremo ovviamente di concerto con comuni, regione, con gli imprenditori che hanno avuto il coraggio di ripartire perché vogliamo sostenere al massimo le partenze delle aree industriali che hanno avuto non pochi problemi nel periodo della crisi».


Un ringraziamento a tutte le parti coinvolte e soprattutto un appello a continuare l’impegno per tutta l’area gualdese e nocerina, in affanno da anni. Sono questi i sentimenti espressi dal vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino monsignor Domenico Sorrentino in una lettera fatta pervenire al ministro del Lavoro Luigi Di Maio in occasione della sua visita di giovedì 13 settembre allo stabilimento Tagina di Gualdo. Nella lettera il presule mette in evidenza l’impegno del governo, della nuova proprietà, della Regione dell’Umbria, del Comune di Gualdo Tadino, delle forze sindacali e dei lavoratori per “venire incontro alle esigenze di questa prestigiosa azienda. La sinergia – scrive il vescovo – è sempre vincente. Spero che la sua attenzione si possa estendere anche ad altre realtà, come quella della ex Antonio Merloni, la cui crisi ha messo sul lastrico migliaia di persone. So che non può fare miracoli, ma la buona politica può ancora fare tanto anche nel tempo dell’economia globale. Le assicuro la mia preghiera, perché l’impegno suo e quello di tutto il governo che lei rappresenta – conclude il vescovo Sorrentino – si distinguano sul versante del lavoro, della solidarietà e dell’accoglienza, a favore di tutte le categorie sociali più svantaggiate”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*