Mette in vendita consolle giochi di ultima generazione, ma è truffa

I Carabinieri invitano i consumatori ad essere più attenti e maggiormente scrupolosi nell’effettuare tali operazioni

Carabinieri smantellano grosso spaccio di cocaina in un bosco a Mengara

Mette in vendita consolle giochi di ultima generazione, ma è truffa. Continua senza sosta la lotta i reati commessi a mezzo Internet da parte della Stazione Carabinieri di Gualdo Tadino, ormai “specializzata” per la trattazione di tali tipi eventi. Proprio alcuni giorni fa, un cittadino straniero Z.E di 19 anni, residente nel Comune Gualdese, si recava presso il locale comando Stazione lamentando di essere stato vittima di una truffa. Lo stesso raccontava di aver comperato attraverso il sito “Subito.it” una Play Station 4 comprensiva di Joystick ed un gioco, per un valore pari ad € 100.00, il tutto messo in vendita attraverso il sito da una pseudo società denominata “mediaelettro.2015”.

Come concordato con il venditore il denunciante ricaricava una carta prepagata ed invano attendeva la consegna dell’oggetto acquistato, scoprendo poi, suo malgrado, che il venditore si rendeva irreperibile subito dopo la scadenza del termine di consegna. I Carabinieri della Locale Stazione Carabinieri iniziavano un’attività d’indagine volta a scoprire il reale autore della truffa.

Gli accertamenti effettuati tramite il numero di telefono utilizzato dal venditore, nonché grazie agli estratti conto della carta prepagata utilizzata dallo stesso per compiere il reato, portavano ad identificare il colpevole in A.C., 45 anni, residente nella provincia di Napoli, già noto alle forze dell’ordine per reati di vario genere tra cui quelli di truffa.

Il fenomeno delle truffe on line sembra essere sempre più frequente nella convinzione di molti che, credendo di risparmiare utilizzano il web per fare acquisti. Pertanto i Carabinieri invitano i consumatori ad essere più attenti e maggiormente scrupolosi nell’effettuare tali operazioni, diffidando dai prezzi troppo convenienti e da chi evita di fornire dati precisa sulla propria identità.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*