Condannato il pensionato che abusò di un bambino nel seminterrato di casa sua

Condannato un pensionato di 65 anni accusato di atti sessuali su minori. Per lui sei anni e otto mesi, oltre alla provvisionale di 50mila euro per la sua piccola vittima e nonché 10mila euro a ciascun familiare del minorenne.

Questa la sentenza del giudice Luca Semeraro a carico del pensionato. Un indagine dei carabinieri della compagnia di Gubbio, guidata da Piergiuseppe Zago ha portato alla luce la vicenda.

La vicenda è stata portata a galla la scorsa estate. L’uomo è accusato di aver attirato un bimbo e di aver compiuto atti sessuali con lui, in un seminterrato, nell’Eugubino-Gualdese, nella disponibilità dell’uomo e dove era solito collezionare oggetti a tempo perso.

I militari erano stati messi sulla buona strada da una soffiata, qualcuno che aveva visto qualcosa o comunque aveva motivi per sospettare che avvenisse qualcosa di strano.

La difesa, rappresentata dall’avvocato Ubaldo Minelli, aveva tentato di far valere il fatto che l’imputato aveva collaborato ed espresso la volontà di risarcire i danni. La pena inflitta è più alta di quella chiesta dal sostituto procuratore Valentina Manuali, che era di cinque anni e quattro mesi di reclusione.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*