Primariato di Anestesia all’Ospedale di Branca, ancora polemiche

Concerto di beneficenza per il reparto di Oncologia di Branca

GUALDO TADINO – In merito alla questione apparsa sui media riguardante il Primariato di Anestesia all’Ospedale di Branca, il Sindaco Massimiliano Presciutti ha espresso il suo pensiero. “Il nuovo corso intrapreso dal neo Assessore alla Sanità della Regione Umbria, Luca Barberini – ha sottolineato il sindaco Presciutti – non può che essere condiviso ed apprezzato. In un ambito fondamentale per i cittadini come la salute ed i servizi ad esso legata, più che dire bisogna fare e questo è avvenuto. L’avvio delle procedure per la copertura del primariato di Anestesia e Rianimazione presso l’Ospedale di Branca rappresenta una buona notizia non solo dal punto di vista strettamente territoriale, ma anche una risposta di più ampio respiro nel quadro della Sanità regionale complessivamente intesa.

Non è pertanto mia intenzione rivendicare, come hanno fatto altri in passato, meriti particolari su tale scelta, quindi voglio confermare la mia volontà di lavorare in stretto contatto con l’Ass. Barberini e la sua struttura per cercare di dare risposte ai bisogni reali dei cittadini. In questo contesto è chiaro che l’Ospedale di Branca, essendo uno dei cinque della rete di emergenza in Umbria, sarà uno dei punti di riferimento non solo per il territorio eugubino-gualdese, ma dovrà diventarlo nel panorama complessivo della Regione. Tra il dire ed il fare, personalmente, preferisco anche io la seconda opzione, senza suscitare tanto clamore ma con il coraggio di compiere scelte coraggiose che possano garantire servizi e strutture di qualità a tutti i cittadini di Gualdo Tadino e dell’Umbria. Questo impegno, che vede l’Ass. Barberini in prima linea sarà da noi sostenuto e stimolato con fermezza, anche in vista dei prossimi provvedimenti che la Giunta Regionale adotterà nelle prossime settimane per il recupero e la riqualificazione complessiva dell’area dell’ex Ospedale Calai. Anche in questo caso, dopo tanto dire…fatti concreti”.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*