Rapinata ancora una volta la gioielleria di Gubbio, ladro fugge a piedi

Rapinata ancora una volta la gioielleria di Gubbio, ladro fugge a piedi

Rapinata ancora una volta la gioielleria di Gubbio, ladro fugge a piedi

Rapina ieri pomeriggio alla gioielleria “Gio.Re” di Gubbio. Un uomo vestito con un giacchetto scuro, con una pistola è arrivato sul posto e si è fatto aprire. Quella persona era già stata in gioielleria, la titolare lo ha riconosciuto ed ha aperto.

L’uomo, poi diventato rapinatore, la scorsa settimana era stato in gioielleria per alcune catenine da regalare ai suoi familiari e se n’era andato con la promessa che sarebbe tornato qualche giorno dopo.

«Sarei venuto per quelle catenine», avrebbe detto il malvivente che sfruttando il momento in cui la donna si è voltata per aprire la cassaforte, l’ha minacciata e colpita con una pistola che forse aveva in tasca. Ha arraffato oro, gioielli e preziosi ed è fuggito a piedi, dirigendosi verde il centro dove ad attenderlo forse c’erano dei complici.

Il rapinatore durante la fuga è stato visto da altre persone che a loro volta spaventate sono fuggite.

Sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno effettuato i rilievi e anche la polizia locale. Non è la prima volta che la gioielleria “Gio.Re” viene presa di mira dai ladri. La titolare ha poi fornito ai militari tutti gli elementi necessari per ricostruire l’identikit del rapinatore. Forse una telecamera potrebbe averlo “immortalato”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*