Ennesima scempiaggine del Pd gualdese, Comune patrocina Gay Pride

Ennesima scempiaggine del Pd gualdese, Comune patrocina Gay Pride

Ennesima scempiaggine del Pd gualdese, Comune patrocina Gay Pride

Apprendiamo, a cosa già fatta, all’interno di un comunicato Regionale, che il comune di Gualdo Tadino ha patrocinato il Gay Pride che si è svolto sabato 30 giugno a Perugia. Ebbene si, l’amministrazione di una delle città italiane più colpite dalla crisi economica, pensa bene di patrocinare il Pride, e quindi molto probabilmente eroga soldi comunali per una siffatta scabrosa carnevalata. D’altronde cosa volete che importi , in questi giorni, al sindaco Presciutti se il progetto Aree Interne danneggia Gualdo a scapito di Gubbio, c’è una pagliacciata sinistra a cui pensare.

Questo evento ci dà conferma di due elementi. Il primo, che Presciutti, seguendo pedissequamente tutte le assurdità del Pd nazionale, vuole scalare le gerarchie Umbre del Pd, emulando magari la carriera della Marini, e sfrutta Gualdo come trampolino di lancio per le sue ambizioni personali. Il secondo elemento , che tutta questa situazione rende evidente, è che la sinistra ha rinnegato se stessa preferendo degli evanescenti diritti civili ai più concreti diritti sociali.

Il Pd, oramai allo sbando, pensa solo a farci invadere dagli immigrati, a far sposare persone dello stesso e si pone come massimo obbiettivo quello di vendere la cannabis nei tabacchi. Basti solo pensare che in quattro anni di sinistra al comune si ha:

  • 1) Quasi un centinaio di finiti profughi che ingrassano cooperative come Arci,
  • 2) Il sostegno comunale a qualsiasi iniziativa di legge sull’ eutanasia,
  • 3) Il patrocinio al Gay Pride.

Non c’ è che dire, proprio un bel quadretto, chi sa cosa dichiarano su tutto ciò le forze politiche centriste e cattoliche, che con il loro sostegno al ballottaggio hanno fatto vincere Presciutti ?

Ufficio stampa Forza Nuova Gualdo Tadino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*