Quei commercianti che vanno a vedere Matteo Salvini, da boicottare

Quei commercianti che vanno a vedere Matteo Salvini, da boicottare

Quei commercianti che vanno a vedere Matteo Salvini, da boicottare

Gubbio, “Boicottare i commercianti che vanno a vedere Matteo Salvini”, il post della vergogna. La Lega chiede provvedimenti nei confronti del dipendente comunale e di convocare la dirigenza di Confcommercio Da alcuni commercianti di Gubbio abbiamo appreso una notizia sconcertante e vergognosa. Prima della visita al teatro di Matteo Salvini, un dipendente comunale ha scritto un post su Facebook (successivamente cancellato chissà perché…) dove dichiarava esplicitamente di voler boicottare tutti quei commercianti e negozianti che sarebbero andati ad ascoltare il leader della Lega poiché, come scrive egli stesso: “Toccarli nel portafoglio, l’unica cosa che comprendono”.

A questo post vergognoso ha commentato una persona molto vicina a Confcommercio, fatto ancora più grave, che chiede di avere l’elenco dei commercianti e negozianti presenti e di voler “seguire a ruota” l’autore del post “visto la repulsione che ho per l’essere in questione” cioè Salvini.

Il fatto non è passato inosservato agli occhi di tanti cittadini e lavoratori onesti di Gubbio che hanno fatto lo screenshot del post e indignati ce lo hanno segnalato. “Tramite il capogruppo Lega, Stefano Pascolini – annuncia il segretario Lega Umbria, On. Virginio Caparvi – chiederemo di indire un consiglio comunale ad hoc per discutere del fatto increscioso, di convocare in audizione la dirigenza di Confcommercio Gubbio per capire quali sono le intenzioni rispetto alla vicenda e chiederemo al sindaco un provvedimento disciplinare forte nei confronti del dipendente comunale che ha mancato in terzietà e in serietà verso tutti i cittadini”./Lega Umbria

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
18 + 12 =