Tornano gli “angeli” in città, firmato protocollo tra Comune e Rotary

 
Chiama o scrivi in redazione


Tornano gli “angeli” in città, firmato protocollo tra Comune e Rotary

Tornano gli “angeli” in città, firmato protocollo tra Comune e Rotary

“Angeli” in arrivo in città, pronti a prendersi cura del verde pubblico e degli spazi urbani che necessitano di manutenzione: è stato firmato questa mattina il protocollo d’intesa tra Rotary Club e Comune di Gubbio, che hanno sottoscritto un accordo per un progetto che coinvolgerà ragazzi e ragazze tra i 17 e i 20 anni. Per due settimane, a partire da lunedì, quindici giovani eugubini impegneranno il loro tempo per il ripristino e la cura di zone che necessitano di piccoli lavori di manutenzione. “City Angels”, questo il nome del progetto di Rotary e assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Gubbio, giunto alla sua quinta edizione, è stato presentato questa mattina in una conferenza stampa tenutasi a Palazzo Pretorio, alla presenza del sindaco Filippo Stirati, dell’assessore alle Politiche giovanili Simona Minelli, del presidente del Rotary Club Gioacchino Minelli e di Anna Saldi, presidente commissione progetti del Rotary.

Alla conferenza c’erano anche loro, i 15 “angels” di quest’anno, ossia Giulia Catalano, Matteo Sollevanti, Alberto Cacciamani, Giulia Feliziani, Camilla Tasso, Nina Malingri, Nicola Stocchi, Andrea Anastasi, Sofia Magret, Andrea Passamonti, Francesca Bartocci, Gaia Castellani, Angelica Rosati, Maria Buriana e Mattia Bartocci.

Rotary e Comune metteranno a disposizione dei ragazzi che hanno aderito al progetto, partecipando a un bando, borse lavoro dell’importo di 150 euro l’una. Altre borse sono state offerte da sponsor e privati che hanno voluto contribuire all’iniziativa. I giovani saranno impegnati per almeno 30 ore, nell’arco di due settimane, in interventi di rigenerazione urbana e manutenzione di monumenti storici, strutture, parchi, giardini e strade, formati e seguiti da tutor esperti. Si parte lunedì 13 insieme allo storico Fabrizio Cece con un rilievo topografico e dello stato attuale degli alberi e delle targhe intitolate ai caduti della Prima Guerra Mondiale, in viale della Rimembranza. Manutenzione di parchi, giardini e rilievi sulle fontanelle costituiranno il resto del lavoro.

Il progetto ha, sin dai suoi esordi, l’obiettivo di rendere i giovani protagonisti attivi nella cura della città, al fine di responsabilizzarli al mantenimento del bene comune e alla cura e all’attenzione anche nei confronti degli artigiani del territorio, che seguiranno quotidianamente l’operato degli “angels”. Lo stesso sindaco Stirati, in conferenza stampa, ha sottolineato l’importanza del rapporto che viene a crearsi tra i giovani volontari e i loro tutor, “riproponendo un’idea antica che al tempo steso guarda al futuro, come quella del rapporto diretto tra artigiani e giovani generazioni. I ragazzi che da lunedì si metteranno all’opera avranno la possibilità di rendersi protagonisti di un prezioso percorso di educazione alla cura del senso civico per il quale siamo grati agli organizzatori e al quale continuiamo ad aderire con entusiasmo”.

L’iniziativa è stata fortemente sostenuta anche dall’assessore alle Politiche giovanili Simona Minelli: “Questo è uno di quei casi in cui la collaborazione tra pubblico e privato riesce a dare risultati immediati, tangibili e più che mai efficaci. City Angels è un progetto doppiamente formativo per i giovani coinvolti, che hanno la possibilità di fare la propria parte per prendersi responsabilmente cura del luogo in cui vivono e nello stesso tempo possono fare una significativa esperienza di formazione professionale grazie”. Anche il presidente del Rotary Gioacchino Minelli ha sottolineato  “l’importanza dell’esempio che potranno dare questi 15 giovani che hanno scelto di mettere “le mani in pasta”. Un esempio che ci auguriamo possa spronare le giovani generazioni a prendersi cura del luoghi in cui abitano e della bellezza che li circonda”. Anna Saldi, presidente commissione progetti, ha rimarcato l’importanza del coinvolgimento dei tutor e degli sponsor che hanno consentito la partecipazione di un numero così ampio di ragazzi, dando a tutti i giovani presenti a Palazzo Pretorio l’appuntamento a lunedì mattina, armati di sorriso e voglia di fare la propria parte.

 

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*