Cia inaugura la sua nuova sede a Gualdo Tadino: un faro per gli agricoltori e i cittadini

Cia inaugura la sua nuova sede a Gualdo Tadino

Cia inaugura la sua nuova sede a Gualdo Tadino: un faro per gli agricoltori e i cittadini

La nuova sede di Cia diventa un punto di riferimento per gli imprenditori agricoli e i cittadini di Gualdo Tadino

Giovedì 11 aprile ha segnato un giorno importante per gli imprenditori agricoli e i cittadini di Gualdo Tadino. La Confederazione Italiana Agricoltori (Cia) ha inaugurato la sua nuova sede in via Flaminia 189/200, diventando un punto di riferimento fondamentale per la comunità locale.

Stefano Facchini, segretario di Cia Alto Chiascio, ha espresso grande soddisfazione per la scelta di un ufficio situato in una zona facilmente visibile dalla Flaminia. L’accessibilità e gli ampi spazi di parcheggio sono stati pensati per facilitare l’utilizzo dei servizi di Cia da parte di associati e non solo.

La Cia continua il suo lavoro di radicamento in Umbria, con l’obiettivo di creare un punto di riferimento importante e sviluppare il dialogo, il confronto e l’assistenza. Facchini spera che la nuova sede possa fungere da catalizzatore per lo sviluppo, permettendo a sempre più utenti di beneficiare dei servizi professionali offerti dalla Cia, rivolti principalmente alle imprese agricole, ma anche ai cittadini attraverso i punti Caf e Inac per l’assistenza alla persona.

All’inaugurazione erano presenti anche Matteo Bartolini, presidente di Cia Umbria e vice presidente nazionale, e i sindaci Massimiliano Presciutti di Gualdo Tadino e Giampiero Fugnanesi di Sigillo.

Presciutti ha ringraziato la Cia per aver investito nella città, sottolineando che quando si offrono servizi di qualità con grande competenza, i risultati arrivano. Ha espresso l’auspicio che questo sia solo l’inizio di un nuovo percorso importante che veda l’associazione e gli agricoltori protagonisti di una nuova fase in questo territorio.

Fugnanesi ha parlato dell’importanza della presenza sul territorio e della valorizzazione per stare sempre più vicino alle imprese agricole locali. Secondo lui, essere presenti e offrire servizi migliori, anche in termini di accessibilità, è un fattore importante.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*