Nocera Umbra tra i Borghi più belli d’Italia, la consegna al sindaco della città

Nocera Umbra tra i Borghi più belli d'Italia, la consegna al sindaco della città

Nocera Umbra tra i Borghi più belli d’Italia, la consegna al sindaco della città

In una location speciale, dove arte e cultura raccontano una parte importante di storia della Città: la Pinacoteca comunale (ex chiesa San Francesco) il sindaco Virginio Caparvi ha ricevuto, direttamente dal presidente nazionale dell’Associazione, Fiorello Primi, l’attestato di ammissione della Città tra i Borghi più belli d’Italia, oltre alla bandiera con il prestigioso logo.


Fonte: Comune di Nocera Umbra – Assessorato Cultura e Turismo


“Oggi – ha detto il Primo cittadino – è una giornata importante e qualificante per l’intera comunità nocerina, una tappa di grande valore in un cammino programmatico che mira a nuove prospettive, utili a raggiungere uno sviluppo legato alla promozione delle nostre ampie e riconosciute ricchezze culturali, artistiche ed ambientali”.

Alla presenza di rappresentanti di associazioni economiche, sociali e culturali, di esponenti istituzionali locali, di ex Sindaci e di alcuni amministratori di altri Comuni, già nei Borghi più belli d’Italia (Spello, Monteleone di Spoleto, Monteleone di Orvieto e Monte Castello di Vibio) il presidente nazionale dell’Associazione, Fiorello Primi ha rimarcato l’importanza, nell’economia turistica nazionale, grazie alle loro peculiarità, dei piccoli Borghi italiani tanto da essere menzionati nel Pnrr, prevedendo importanti risorse dedicate, ricomprese in uno specifico piano. “Tra gli obiettivi più ambiziosi – ha fatto sapere il Presidente – quello della realizzazione di un portale in cui far vivere una grande piattaforma dei Musei dei Borghi. Uno strumento importantissimo per mettere a rete l’immensa ricchezza delle nostre realtà associate”.

Parole di elogio per il Borgo nocerino sono arrivate anche dal presidente regionale, Alessandro Dimiziani che ha definito la Città “patrimonio di bellezza inaudita.” L’Associazione, con Nocera Umbra – ha detto -, acquisisce una nuova meravigliosa realtà. Siete il simbolo della ricostruzione dopo la catastrofe causata dal sisma del 1997”.

Parole di elogio alla Città sono state sottolineate anche dalla segretaria dell’Associazione, Federica Agabiti.

Particolarmente scenografica e identitaria la presenza ai lati del tavolo dei rappresentanti in costume dei due Quartieri, Borgo San Martino e Porta Santa Croce.

Gli ospiti, al termine della cerimonia sono stati invitati presso la Taverna del Quartiere Porta Santa Croce, nel cuore del centro storico, dove alcuni ristoratori del territorio hanno servito ed offerto specialità tipiche locali. Non sono mancate visite ai musei e alla Torre civica che, con la sua maestosità, ha voluto suggellare una giornata di straordinario valore e rilievo a livello nazionale.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*