Dal Consiglio dei Ministri 8,4 milioni per i danni dell’alluvione

Fondi alluvione 2022 a Gubbio: speculazioni politiche

Dal Consiglio dei Ministri 8,4 milioni per i danni dell’alluvione

“Prendiamo atto con soddisfazione della deliberazione, da parte del Consiglio dei Ministri, dello stanziamento di 8,4 milioni di euro per la realizzazione di interventi in relazione allo stato di emergenza per gli eccezionali eventi meteorologici verificatisi lo scorso 15 settembre  nei territori dei Comuni di Gubbio, di Pietralunga e di Scheggia e Pascelupo. Un fatto importante che dimostra che l’attivazione delle nostre procedure è stata tempestiva ed efficace, e che le sollecitazioni che abbiamo rivolto al Governo e alla Regione Umbria hanno avuto esito positivo”: così il sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati commenta la deliberazione del Consiglio dei Ministri che prevede lo sblocco di quasi 8 milioni e mezzo di euro per i danni subiti da Gubbio, Pietralunga, Scheggia e Pascelupo per il recente alluvione.

“All’indomani dei fatti di settembre – spiega ancora Stirati – ci siamo immediatamente attivati per certificare i danni pubblici subiti dal nostro Comune e raccogliere le segnalazioni dei privati: ora ci auguriamo vivamente che possano essere coperti sia i danni che riguardano le strade e la parte comunale sia quelli denunciati dai privati, che ammontano a 4 milioni circa per quanto riguarda i beni pubblici e a 3 milioni e mezzo circa per i privati. Speriamo dunque che a quello annunciato si aggiungano ulteriori stanziamenti, così da poter essere risarciti pienamente dei danni subiti”.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*