Gualdo e comunità congolese reso omaggio vittime attentato in Congo

 
Chiama o scrivi in redazione


Gualdo e comunità congolese reso omaggio vittime attentato in Congo

Gualdo e comunità congolese reso omaggio vittime attentato in Congo

La città di Gualdo Tadino e la comunità congolese rendono omaggio alle vittime dell’attentato in Congo

La città di Gualdo Tadino, rappresentata dal Sindaco Massimiliano Presciutti, e la comunità congolese territoriale accompagnata nell’occasione da Corrado Pompei, giovedì 25 febbraio, hanno reso omaggio alle vittime dell’attentato in Congo (dove hanno perso la vita l’Ambasciatore italiano Luca Attanasio, il carabiniere italiano Vittorio Iacovacci e l’autista congolese Mustapha Milambo) con una deposizioni di fiori avvenuta presso il Monumento ai Caduti in Piazza Martiri della Libertà. In segno di lutto sono state esposte inoltre le bandiere a mezz’asta del Municipio.

Questa mattina, in concomitanza con con i funerali di Stato dell’Ambasciatore Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci tenuti a Roma nella Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri, con una breve cerimonia, il Sindaco Massimiliano Presciutti, l’Arma dei Carabinieri e la Polizia Municipale, hanno ricevuto a Gualdo Tadino una rappresentanza della comunità congolese presente nel nostro territorio (nelle figure di Gerard Kpadhingo Ngolo, Ucim Edouard Afuru, Padre Jean, Dieudonne Kasereka Taghunza) che ha inteso donare e depositare un mazzo di fiori al Monumento ai Caduti di Piazza Martiri della Libertà, a commemorazione dei due servitori dello Stato italiano e dell’autista congolese, tragicamente uccisi nell’adempimento del loro lavoro in Congo.
  • La città di Gualdo Tadino – ha sottolineato il Sindaco Presciutti

esprime profondo cordoglio alle famiglie degli scomparsi in questo tragico attentato in Congo e ringrazia la comunità congolese del territorio per la vicinanza e solidarietà mostrata. Tutti noi oggi ricordiamo chi ha perso la vita per servire lo Stato e condanniamo fortemente questo terribile delitto stringendoci vicino alle famiglie delle vittime”.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Font Resize
Contrast