Gubbio: 8 marzo: un mese di eventi online dedicati al mondo femminile

 
Chiama o scrivi in redazione


Gubbio: 8 marzo: un mese di eventi online dedicati al mondo femminile

Gubbio: 8 marzo: un mese di eventi online dedicati al mondo femminile

Gubbio: 8 marzo: un mese di eventi online dedicati al mondo femminile

Commissione Pari Opportunità e Digipass insieme in un viaggio tra donne, tecnologia, linguaggi e problematiche connesse alla pandemia 8 marzo: un mese di eventi online dedicati al mondo femminile Un programma ricco di approfondimenti, iniziative, contributi. Minelli e Uccellani: “Un modo per riflettere anche a distanza”

Gubbio: un viaggio nell’universo femminile, fatto da eventi, tutti rigorosamente online, dedicati alle donne e al loro mondo, tra lavoro, tecnologia, educazione. Questo e non solo questo sarà “Donne, lavoro e tecnologia”, il mese che la Commissione Pari Opportunità, con la partecipazione attiva di Digipass Gubbio, dedica ad approfondimenti, eventi, letture e laboratori per tenere alti i riflettori sull’universo femminile.

Oltre alla proclamazione dei vincitori di “Madido”, l’iniziativa che ha chiamato a raccolta artisti e artiste sul tema della donna e che porterà all’affissione di manifesti con le più belle opere pervenute, la Commissione Pari Opportunità del Comune di Gubbio, aderendo a “Rosadigitale”, il movimento per le pari opportunità nell’ambito della tecnologia e dell’informatica, da tre anni partner di Digipass Gubbio, ha in programma la diffusione di pillole della durata di pochi minuti che affronteranno, per tutto il mese di marzo, tematiche legate a parità di genere, linguaggio, mondo del lavoro, tecnologia.

Si parte l’8, con un video lancio che verrà trasmesso sia dalla pagina Facebook Commissione Pari Opportunità Gubbio sia sul canale YouTube del Digipass Umbria (questi i social dove saranno sempre visibili i video in programma) e si proseguirà per tutto il mese, con un calendario dettagliato, con contributi che arrivano da attività imprenditoriali guidate da donne, da docenti, professioniste, giornaliste, esperte di smartworking e DAD, terapiste e donne di chiesa.

Un mondo variegato e complesso, tenuto insieme da un unico filo: la ricerca del senso di essere donne, in tempo di pandemia, di distanza e di conversione al digitale. L’11 marzo, invece, alle 18,30 sempre in diretta Facebook sulla pagina della Commissione, l’ospite d’onore sarà Vera Gheno, sociolinguista, specializzata in comunicazione mediata dal computer, che nel saggio “Femminili singolari – Il femminismo è nelle parole”, smonta le convinzioni della comunità linguistica italiana, rintracciandone un’inclinazione maschilista. Intervistata da Valentina Pigmei, associazione Città delle donne, Vera Gheno farà una riflessione sui linguaggi e sul modo in cui una rideterminazione del femminile si possa pensare a partire dalle parole e da un uso consapevole di esse.

Commissione Pari Opportunità e Digipass Gubbio daranno vita a un programma che mette insieme universo femminile e universo digitale – commenta l’assessore all’Innovazione Digitale Giovanna Uccellani – coinvolgendo cittadine e cittadini in un viaggio verso l’uguaglianza di genere in tutti i settori. Saranno giorni di riflessione in cui ricorderemo le conquiste sociali delle grandi donne che hanno lasciato il segno e di altre che oggi lavorano attivamente per la società rendendola più innovativa, giornate ricche di eventi divulgativi e pratici, laboratori online aperti a tutti.

Un nuovo modo di far rete tra donne, tra cittadine, tra innovatrici digitali”. “Per il secondo anno consecutivo sottolinea anche l’assessore alle Pari Opportunità Simona Minelli – celebriamo la Giornata internazionale della donna mentre siamo impegnati a contrastare una pandemia.

Per tale ragione saremo di nuovo costretti a stare lontani, anche se, come è successo durante tutto quest’anno, la tecnologia ancora una volta ci aiuterà a sentirci prossimi e a riflettere insieme sul senso di questo 8 marzo. Una giornata che non sarà banalmente celebrativa ma piena di contenuti e significato, ponendo al centro una riflessione sulla tematica di genere nella sua totalità. Anche questo 8 marzo, come tutti i giorni dell’anno, pur senza condividere i luoghi, dedicheremo le nostre forze per far conoscere le lotte passate e presenti delle donne.

E per sostenere, oggi più che mai, le donne che vivono in situazioni di precarietà e difficoltà, anche in seguito all’epidemia che ci ha colpiti, che stanno affrontando sacrifici, famigliari e professionali, inediti, e che a testa alta e con sforzi enormi stanno affrontando con encomiabile impegno questa emergenza”.

calendarioRosadigitale

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*