Festival Gubbio No Borders 2024: Un’esperienza musicale senza confini

Festival Gubbio No Borders: Un'esperienza musicale senza confini

Festival Gubbio No Borders 2024: Un’esperienza musicale senza confini

Al via la 23a edizione del Festival Gubbio No Borders. Questo evento, che si svolgerà a partire dal 4 agosto, è una celebrazione del jazz che attira ogni anno a Gubbio artisti di grande rilievo sia a livello nazionale che internazionale.

Il festival è organizzato dall’Associazione Jazz Club Gubbio sotto la direzione artistica di Luigi Filippini. Quest’anno, il festival continua la sua speciale collaborazione con il Correnti Jazz Festival, curato dall’Associazione Archè e diretto artisticamente da Paolo Ceccarelli. Questa collaborazione si intensifica con diversi appuntamenti in co-produzione.

Il programma del 2024 offre una combinazione di concerti e didattica. I live iniziano domenica 4 agosto alle ore 21.15 presso il Cortile Palazzo Ducale di Gubbio con i Cluster. L’Opening Act sarà a cura di Stella e Leo Pugno.

Martedì 6 agosto, alle ore 21.15 presso il Chiostro di San Domenico, si terrà un doppio concerto. Prima a salire sul palco sarà la violinista Anais Drago con il suo progetto Minotauri, seguita dalla band Phorminx, formata da Ruggero Fornari alla chitarra, Lorenzo Brilli alla batteria e Alessandro Cianferoni al basso.

Venerdì 16 agosto sarà una delle giornate clou del festival: si inizia al Teatro Romano con il drum solo di Claudio Romano per un tributo a Max Roach in occasione dei 100 anni dalla nascita, per proseguire con il concerto della blues band Sacromud guidata da Maurizio Pugno. Inoltre, dopo il successo durante l’edizione 2023, tornano i concerti diffusi nella città di Gubbio a ingresso gratuito: i live sulle terrazze e i matinée.

Mercoledì 21 agosto, alle ore 21.15, sarà il Palazzo Ducale ad ospitare il concerto della No Borders Jazz Orchestra diretta da Massimo Morganti, con il celebre sassofonista Francesco Cafiso come special guest.

Mercoledì 28 agosto, alle ore 21.15 presso l’Ex Refettorio della Biblioteca Sperelliana di Gubbio, si esibirà il trio Mina/Stockhausen/Savoretti, formato da Fabio Mina (flauto & elettronica), Markus Stockhausen (tromba & elettronica), Francesco Savoretti (percussioni & elettronica), con il progetto Between Earth And Sky, Matter And Spirit.

Per quanto riguarda la didattica, gli appuntamenti sono previsti per il 25 e 26 luglio, e il 19, 20 e 21 agosto con il Jazz Writing Camp, che prevede una Masterclass di composizione e arrangiamento per big band jazz a cura del M° Massimo Morganti.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*