Servizio di odontoiatria speciale, presentato all’Ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino

Offrirà prestazioni a pazienti con una diminuita capacità di collaborazione

Servizio di odontoiatria speciale, presentato all’Ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino

GIBBIO – Si è svolta stamane la conferenza stampa di presentazione del nuovo servizio di Odontoiatria speciale che fornisce prestazioni dedicate a pazienti  caratterizzati cioè da una diminuita capacità di collaborazione che può avere origini varie,  compromissione intellettiva, neuromuscolare o sensoriale, eventualmente complicate anche da patologie sistemiche (cardiovascolari, respiratorie o metaboliche). Presenti il Direttore Generale della USL Umbria 1 Andrea Casciari, il Direttore dell’Ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino, Teresa Tedesco, il Direttore del Distretto Alto Chiascio Annarita Comodi, il Responsabile dell’Odontoiatria Aziendale Mario Guerra, il Responsabile del Centro di Salute di Gubbio Matteo Galasso, il Responsabile della Anestesia e Rianimazione Teseo Lazzarini e la referente regionale dell’Associazione X Fragile, Michela Minelli.

Il Servizio, situato presso l’Ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino, è diretto dal Dott. Mario Guerra, Coordinatore del Servizio Aziendale di Odontoiatria e viene garantito in collaborazione con la UO Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale diretta dal Dott. Teseo Lazzarini. Un ruolo molto importante nel garantire l’accoglienza dei pazienti e dei loro familiari verrà svolto dall’Associazione Italiana Sindrome X Fragile – Gruppo Territoriale Umbria, di cui sono referenti le Sig.re Michela Minelli e Angela Minelli.

“Il servizio di odontoiatria per pazienti con bisogni speciali non ha differenze sostanziali da quelle che sono le procedure normalmente usate con il resto della popolazione odontoiatrica – sottolinea Andrea Casciari, Direttore Generale della Usl Umbria 1 – la grande differenza è rappresentata, nella maggior parte dei casi, dalla necessità di dover prevedere la presenza, nell’equipe medica, dell’anestesista, che assicura il totale controllo e monitoraggio del paziente. Anche per questo motivo, al fine di garantire appropriatezza e sicurezza delle prestazioni, sono state acquisite tutte le attrezzature necessarie come un apparecchio odontoiatrico specifico, è stata effettuata una formazione dedicata a tutto il personale coinvolto ed individuati spazi specifici all’interno dell’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino”.

“Un servizio particolare e innovativo – ha sottolineato l’assessore regionale alla Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini – che consente di dare risposte di qualità a chi è particolarmente fragile, grazie ad equipe multidisciplinari di professionisti che operano in sinergia e alla collaborazione del tessuto associativo del territorio. Si tratta di un esempio concreto di come la sanità umbra non lascia indietro nessuno, soprattutto quanti sono più in difficoltà”.

L’accesso al servizio avviene tramite la prenotazione presso il CUP del Centro di Salute di Gubbio. La prima visita  verrà svolta presso la attuale sede del Servizio di Odontoiatria (Gubbio, in Via Cavour) a seguito della valutazione odontoiatrica il medico specialista inserirà  il paziente in lista di attesa per la procedura odontoiatrica prescritta.

L’associazione X Fragile invece, si farà carico di creare una rete di strutture ricettive e trasporto con una convenzione che possa agevolare  i pazienti e le famiglie fuori sede. Fin dal primo contatto con il servizio verrà fornito un depliant  con due numeri di telefono di riferimento per tutte le informazioni  relative alle strutture ricettive e di trasporto. Nel giorno del ricovero presso il front-office della sala di attesa della Day Surgery l’Associazione si è resa disponibile a garantire un punto di accoglienza e supporto ai pazienti e ai loro familiari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*