Gubbio No Borders, il Sacro con il linguaggio del jazz

 
Chiama o scrivi in redazione


Gubbio No Borders, il Sacro con il linguaggio del jazz

da Claudia Lucia
Non è facile rappresentare il Sacro con il linguaggio del jazz. Ci sono riusciti ieri pomeriggio a Gubbio il Coro polifonico Città di Tolentino, i Coristi a Priori e la Perugia Big Band (PBB), per l’occasione insieme sul palco del teatro comunale Ronconi, diretti da Carmen Cicconofri, con il concerto dedicato ai Sacred Concert, composti da Duke Ellington nell’ultimo decennio della sua vita, tra il 1965 ed il 1973 e definiti da egli steso «La cosa più importante che abbia mai fatto».

Sul palco, per il concerto organizzato da Gubbio No Borders, assieme ai numerosi coristi di Tolentino ed ai venti musicisti della PBB, si è esibita in alcuni suggestivi e coinvolgenti brani il soprano Marta Raviglia.

La potenza del canto e del ritmo della preghiera in musica di Ellington è emersa nei “Sacred Concert “con forza sin dai primi brani per poi crescere, in un susseguirsi di suggestioni a volte intime, a volte intense e vigorose, sottolineato dall’alternanza, dalla sovrapposizione e dal dialogo di coro, voce solista, jazz band ma anche di brani solisti, tra i quali ha spiccato per profondità ed eleganza il sax di Alberto Mommi.

«Uno spettacolo che si può a ragione definire rara o forse unica occasione di unione tra jazz e musica sacra» ha sottolineato Mauro Radici della PBB nella sua introduzione, «nonché un messaggio di universalità, che il jazz in sé rappresenta, ma che questo concerto in particolare riesce a trasmettere».

Proprio come nel Salmo 150, cui sono ispirati i testi di Duke Ellington, la danza fa parte della lode a Dio, e così la musica è stata sottolineata da una magnetica performance della giovane danzatrice di tip tap, Anna Materazzi, del Centro Studi Danza Umbro di Perugia.

Il pubblico, numeroso ed attento, ha accolto con favore la proposta del Gubbio Jazz Club, sostenuta Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia che ha ottenuto il patrocinio anche della Regione Umbria, della Chiesa eugubina, oltre che del Comune di Gubbio. Tra il pubblico anche il campione Marco Materazzi.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*