Paul Wertico Trio in concerto al Jazz Club di Gubbio

Paul Wertico Trio in concerto al Jazz Club di Gubbio

Paul Wertico Trio in concerto al Jazz Club di Gubbio

GUBBIO – Saranno i Paul Wertico Trio, formazione composta dal celebre batterista di Chicago Paul Wertico, da Fabrizio Mocata al piano e Gianmarco Scaglia al contrabbasso, i protagonisti del concerto di giovedì 12 aprile alle 21.30 per la rassegna “Jazz in taverna” al Jazz Club di Gubbio, presso l’Ex Bulldog Pub (via Ansidej, 3). In programma brani di improvvisazione estemporanea derivata dall’incontro e l’interplay dei musicisti, e pezzi originali del progetto “Free The Opera!”, divenuto un cd per Ram Records, in cui le arie delle più famose opere di Verdi e Rossini diventano il punto di partenza per nuove composizioni e rielaborazioni.

Tra i brani che saranno eseguiti ‘Nei cieli bigi’, ‘Meeting of the minds’, ‘Il coro degli zingari’, ‘La donna è mobile’, ‘Lucia in the Sky’, e ‘Random Access Memory’ (Va’ Pensiero). La serata si aprirà alle 20.15 con l’apericena.

Dicono i musicisti: “Nel progetto Free The Opera! presentiamo due diverse ma connesse aree del jazz: da una parte la reinterpretazione delle canzoni popolari contemporanee del XIX secolo, quelle di Verdi e Puccini, e dall’altro i brani che derivano direttamente dal nostro incontro: non è un caso che uno dei brani si chiami ‘Meeting of the Minds. Il titolo, Libera l’opera!, suggerisce la volontà di ‘liberare’ le arie di alcune famose opere dal ‘fardello’ delle liriche.

Nel liberare l’opera intendiamo dargli una valenza nuova, valorizzandone gli aspetti moderni, mantenendo comunque un grande rispetto per gli originali. Il progetto è nato in maniera naturale, dopo una lunga improvvisazione. Come trio, abbiamo trovato infatti un modo di lavorare molto aperto e ispirato”.

Il grande virtuosismo batteristico, la creatività poliritmica e il sostengo sono le firme di Paul Wertico, che già da tempo ha dimostrato di essere maestro di ogni situazione musicale. Storico batterista del Pat Metheny Group dal 1983 al 2001, e attualmente collaboratore di musicisti del calibro di Larry Coryell, Kurt Elling e Jeff Berlin. Fabrizio Mocata, con radici nella formazione classica, unita a tutte le esperienze musicali che ha maturato in diversi stili e generi, è responsabile della scelta dei brani e ha contribuito all’incisione con sorprendente versatilità; Gianmarco Scaglia ha poi contribuito con il suo accompagnamento solido e mai troppo invadente e con forte senso melodico e armonico.

I tre musicisti insieme hanno collaborato con grande energia e con rilassamento e creatività alla produzione di una delle sessioni di registrazione più regolari e produttive della musica.

Il tour italiano di Paul Werico Trio prosegue venerdì 13 aprile con la tappa al teatro Anche Cinema di Bari (corso Italia 112) promosso da Mast – Music Academy, per concludersi sabato 14 al Clinic di Bari (via Edmondo De Amicis, 31).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*