Più inclusione grazie al Modello Sigillo, Villa Umbra organizza seminario

Come sviluppare società inclusive ed accessibili

Convegno a Villa Umbra

Più inclusione grazie al Modello Sigillo, Villa Umbra organizza seminario
PERUGIA  – Uscire dall’isolamento. Superare le barriere fisiche ed architettoniche insieme a quelle culturali. E’ il messaggio lanciato nel corso del seminario Come progettare e costruire un mondo senza barriere per realizzare la piena inclusione delle persone con disabilità” promosso oggi, 12 aprile, a Villa Umbra.

Più inclusione e città senza barriere

L’evento formativo è stato organizzato dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica nell’ambito delle attività previste dal protocollo d’intesa regionale siglato nel dicembre 2016 tra Regione Umbria, Inail, Cip, Anci e Comune di Sigillo con l’obiettivo di favorire una società veramente inclusiva ed accessibile, superando il mero adempimento degli obblighi di carattere normativo.

I saluti istituzionali

A portare i saluti istituzionali ai partecipanti: Tiziana Muzi, in rappresentanza dell’Amministratore Unico della Scuola, Alberto Naticchioni, Alessandro Maria Vestrelli, Dirigente del Servizio Programmazione e sviluppo della rete dei servizi sociali ed integrazione socio sanitaria della Regione Umbria, ed Alessandra Ligi, Direttore regionale Inail Umbria. A seguire sono intervenuti Gianni Luca Tassi, Presidente regionale CIP Umbria, Emanuele Tini, in rappresentanza di Maria Luisa Guerrini, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Perugia, ed Enzo Tonzani, Presidente Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Perugia.

Il “modello Sigillo”

I lavori si sono aperti con la presentazione del “Modello Sigillo”, curata da Riccardo Coletti, Sindaco di Sigillo, e dall’Ingegnere Mario Tosti, Presidente Onlus Zerobarriere. Successivamente, i professionisti Gennaro Verni e Andrea Cutti dell’Inail Centro Protesi di Vigorso di Budrio, hanno approfondito i temi che riguardano l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Si è soffermato sulla necessità di sviluppare modelli di inclusione sociale innovativi che mettano al centro la persona con disabilità e i suoi diritti, valorizzando i principi ispiratori della Convenzione Onu, Raffaele Goretti, Presidente dell’Osservatorio Regionale sulla condizione delle persone con disabilità della Regione dell’Umbria. Il percorso di sensibilizzazione degli studenti della scuola di Sigillo è stato, poi, al centro della relazione della Dottoressa Maria Agnese Malatesta. “Progettare senza barriere architettoniche – L’Inail per la disabilità ed il reinserimento” è stato il tema approfondito dall’Architetto Davide Sani, Inail – Consulenza tecnica per l’edilizia.

Seminario accreditato

L’incontro è stato accreditato dall’Ordine degli Architetti della provincia di Perugia e dal Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Perugia.

La Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica insieme a Regione, Anci Umbria e Comune di Perugia stanno pianificando un progetto formativo per sensibilizzare Pubblica Amministrazione e professionisti sui temi dell’inclusione sociale e l’abbattimento delle barriere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*