Elezioni, Bocci a Nocera, non interrompiamo il lavoro

Il sottosegretario si è concentrato sull’importanza del voto del 4 marzo

Elezioni, Bocci a Nocera, non interrompiamo il lavoro

NOCERA UMBRA – “Questo territorio merita parole chiare, persone in grado di prendere degli impegni e di rispettarli, merita una visione netta di come assicurare sviluppo e non quelli che si dividono su tutto, anche sulla visione di Europa e, peggio, rischiano di bloccare il lavoro di risanamento che abbiamo avviato”. Così il sottosegretario Gianpiero Bocci, candidato del Pd nel collegio Umbria 2 della Camera dei Deputati, intervenendo ad una iniziativa a Nocera Umbra, insieme al consigliere regionale Andrea Smacchi, all’assessore regionale Luca Barberini.

“Ci sono segnali incoraggianti nella crescita – ha detto Bocci – la maggior parte delle imprese che ho visitato produce per un mercato estero e il trend che cresce lo fa grazie alla capacità degli imprenditori. Chi fa impresa è interessato ad andare oltre confine, noi non possiamo affidare il destino del nostro paese a chi continua a dire Europa si e Europa no”. Il sottosegretario si è concentrato sull’importanza del voto del 4 marzo anche per un territorio come quello della fascia appenninica, con “una storia di democrazia, partecipazione e resistenza importante”,

Ad introdurre era stato il segretario Vincenzo Laloni, seguito dalla vice Monica Muzzi e da Gessica Laloni, della Direzione nazionale Dem. “Solo noi siamo sul territorio – ha detto Smacchi – solo noi siamo tra la gente”. “Persone non in grado di amministrare i propri comuni non possono governare lo Stato – ha detto Barberini – Bocci ha dato prova invece di passione, competenza e grande attenzione ai territori marginali. Se la ricetta della Lega è la stessa adottata nel comune di Nocera, abbiamo la possibilità di dire da che parte stare”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*