Pellegrini sulla via di Francesco per Gerusalemme a Gualdo Tadino

Pellegrini sulla via di Francesco per Gerusalemme a Gualdo Tadino

Dopo il successo ottenuto lo scorso anno ritorna anche nel 2019 a Gualdo Tadino il pellegrinaggio Assisi-Ancona x Gerusalemme. Il prossimo 12 maggio un gruppo di una trentina di pellegrini che percorrono a piedi la “Via di San Francesco per Gerusalemme” arriverà nel centro storico di Gualdo Tadino e vi sosterà una notte.

L’associazione Cammini della Marca e l’associazione VianDante sono gli organizzatori di questo viaggio che può essere definito un pellegrinaggio “turistico” a tappe che ripercorre rigorosamente a piedi un antico e meraviglioso itinerario che si snoda per circa 170 chilometri tra Marche ed Umbria, toccando città di grande interesse storico ed architettonico e luoghi francescani ricchi di spiritualità, tra cui figura anche la città di Gualdo Tadino.

Il percorso che partirà da Assisi l’11 maggio, sarà composto da più tappe, tra le quali il 12 maggio Gualdo Tadino, e terminerà il 19 maggio ad Ancona. Ad accogliere i pellegrini a Gualdo Tadino ci saranno, come lo scorso anno, il Sindaco Massimiliano Presciutti e l’Assessore alla Cultura Fabio Pasquarelli. Per l’occasione rimarranno aperti i musei cittadini. Il Comune di Gualdo Tadino durante la sosta dei viaggiatori apporrà il timbro nelle “carte del pellegrino”.

Il 13 maggio il gruppo si recherà a Serrasanta, dove sosterà nell’eremo che accolse tanti santi, tra cui lo stesso Francesco e Romualdo, Pier Damiani, Facondino e vi consumerà un pranzo prima di ripartire in direzione Ancona.

“Dopo il successo dell’anno scorso tornano a Gualdo Tadino anche in questo 2019 i pellegrini che percorrono a piedi la “Via di San Francesco per Gerusalemme”. L’Amministrazione Comunale – sottolinea l’Assessore alla Cultura Pasquarelli – è felicissima di aderire di nuovo a questo progetto che dovrebbe ripetersi negli anni e magari anche più volte l’anno, con l’apertura di un “Cammino storico” potenzialmente vocato a portare a Gualdo Tadino un turismo alternativo in costante aumento, che rappresenta già una rilevante risorsa in altri ambiti locali italiani ed europei”.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*