Marocchino arrestato a Gualdo Tadino, aveva rapinato ragazzo gualdese

Il fatto era avvenuto all’inizio del mese di luglio nel centro storico di Gualdo Tadino

Marocchino arrestato a Gualdo Tadino, aveva rapinato ragazzo gualdese

Marocchino arrestato a Gualdo Tadino, aveva rapinato ragazzo gualdese

GUALDO TADINO – Chiuso il cerchio. Scoperti e arrestati dai Carabinieri Stazione Gualdo Tadino due extracomunitari che nel mese di luglio avevano aggredito e rapinato un ragazzo gualdese, strappandogli dal collo una collana in oro. Il fatto era avvenuto all’inizio del mese di luglio nel centro storico di Gualdo Tadino, quando, in piena notte ed in un luogo appartato, approfittando del buio e dell’orario, i due colpevoli, senza il minimo scrupolo, non avevano esitato ad aggredire alle spalle un ragazzo, strappandogli dal collo una catenina di ingente valore economico ed affettivo.

Grazie all’attività investigativa e alla conoscenza del territorio, caratteristiche peculiari delle Stazioni Carabinieri, i militari di Gualdo Tadino, pur non avendo testimoni oculari del fatto, sono riusciti ad identificare i due responsabili, entrambi marocchini, di 23 e 20 anni, soggetti non nuovi a simili episodi.

Le prove raccolte a loro carico, pienamente condivise dal Pubblico Ministero, hanno portato poi all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita nella mattinata di ieri nei soli confronti di B.A., rintracciato a Fossato di Vico e condotto presso la Casa Circondariale di Capanne, mentre il complice, già gravato da numerosissimi precedenti, era stato espulso dal territorio Italiano nel mese di settembre, sempre a seguito di minuziose indagini. I due soggetti, già in precedenza, sono stati più volte denunciati dai Carabinieri per reati inerenti gli stupefacenti, reati contro la persona e per danneggiamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*