Accordo di programma Merloni, Goracci (CU) interroga Riommi


Scrivi in redazione

“La situazione economica nei Comuni della fascia appenninica eugubino-gualdese è molto grave. Nei Comuni della fascia appenninica (esclusi quelli più grandi, Gubbio e Gualdo Tadino) siamo a un livello di decremento demografico come non si era avuto da decenni.

Il Governo regionale dell’Umbria, al di là di vuoti impegni e vuote promesse che a volte si fanno, deve adoperarsi in maniera convinta e convincente per fare fronte ad una situazione economica sicuramente tra le più forti se non in assoluto la più forte di questa regione: basta citare Merloni, Flaminia la crisi dell’edilizia, la crisi che sta arrivando forte oltre alla ceramica, anche quella del cemento”.

Così il consigliere regionale Orfeo Goracci (Comunista umbro) ha introdotto, durante la sezione della seduta odierna dell’Assemblea legislativa dell’Umbria dedicata al question time, la propria interrogazione a risposta immediata relativa alla “Necessità di interventi adeguati e straordinari con i prossimi finanziamenti europei e di adozione da subito di iniziative volte ad offrire in tempi brevi concrete opportunità di rinascita economica, sociale e culturale al comprensorio Eugubino-Gualdese e ai Comuni della fascia appenninica”.

L’assessore Vincenzo Riommi ha replicato chiarendo che “la crisi economica colpisce ovunque, anche se in maniera differenziata tra vari territori. Dobbiamo mettere in campo le iniziative che possono dare risposte alle conseguenze economiche e sociali della crisi.

La situazione dell’Eugubino Gualdese è pesante per due elementi di quel territorio, la crisi dell’elettrodomestico (Antonio Merloni ma anche componentistica) e quella dell’industria delle costruzioni, che lì si concentra in modo particolare e subisce questa situazione di crisi in modo accentuato.

Quel territorio è stato inserito nelle ‘aree interne’ che nella prossima programmazione comunitaria dovranno essere supportate con specifici strumenti ma anche tra le aree a ‘maggiore intensità di aiuto’. L’elemento nuovo è la convocazione delle Regioni Umbria e Marche di giovedì prossimo per l’accordo di programma della ex Merloni

Il viceministro ha comunicato l’intenzione di procedere a modifiche normative che rendano operativo quell’accordo e di riconfermare la proroga e la dotazione finanziaria per l’accordo, che sarebbe scaduto in primavera”. Goracci ha replicato dichiarandosi “insoddisfatto: sulla Merloni ci sono responsabilità di vario genere su come le cose sono andate.

Ci sono dati oggettivi sulla situazione di crisi di quell’area: nella classifica dei Comuni per reddito, Gubbio è al 32° posto, ed è il primo di quella zona nella classifica. Le possibilità di intervento ci sono, anche se molto dipende da i progetti che i Comuni saranno in grado di predisporre. Circolano poi voci molto insistenti secondo cui l’Eugubino Gualdese sarebbe la terza delle ‘aree interne’ mentre invece meriterebbe ben altra attenzione e priorità”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*