Gubbio, gruppo sbandieratori, il calendario delle attività

foto dal web (www.sbandieratori.com)

E’ un inizio 2015 ricco di eventi per il gruppo Sbandieratori di Gubbio che taglierà il prossimo 25 maggio i propri 46 anni di attività. Non è spenta l’eco del successo per la cerimonia di consegna del premio “Bandiera di Gubbio 2014” assegnato quest’anno al Cardinale Oscar Rodriguez Maradiaga, tra i più stretti collaboratori del Pontefice e coordinatore del C9, il consiglio nominato da Papa Francesco per definire le riforme riorganizzative in Vaticano. Significativo anche il riconoscimento assegnato ai “Ceri”, intesi come entità identitaria della comunità eugubina, simbolo di una civiltà che attraverso i secoli perpetua i suoi principi di unicità e peculiarità, felicemente sintetizzati dalle parole dei professori Paolo Belardi dell’Università di Perugia e direttore dell’Accademia Belle Arti, e Raniero Regni dell’Università Lumsa di Roma.

L’attività del gruppo Sbandieratori si è poi arricchita la scorsa settimana di altre tappe importanti, che hanno visto due nutrite delegazioni presenti in Sicilia e negli Emirati Arabi. Dal 17 al 20 febbraio un gruppo di 12 bandieranti eugubini ha partecipato con successo a Doha (Qatar) al 24mo Festival equestre dedicato ai purosangue arabi, una prestigiosa rassegna di equitazione con il patrocinio dell’Emiro Sheikh Tamim Bin Hamad Al Thani nella quale gli sbandieratori si sono esibiti con coreografie ed evoluzioni particolarmente applaudite, insieme agli sbandieratori di Sansepolcro, secondo una collaborazione ormai consolidata che ha visto i due gruppi insieme protagonisti negli anni scorsi anche a Mosca, a Creta e in Marocco.

Un’altra delegazione composta da 16 elementi tra musici e sbandieratori ha rappresentato l’Italia ad Agrigento dal 19 al 23 febbraio, in occasione della 70.a Sagra del mandorlo in fiore e festival internazionale del folklore, evento tra i più tradizionali e sentiti in tutta la Sicilia, dove erano presenti gruppi folcloristici provenienti da ogni parte del mondo (Ucraina, Thailandia, Bulgaria, Olanda, Filippine, Spagna, Croazia), una presenza quella degli Sbandieratori che si è rinnovata a distanza di molti anni (il gruppo era stato al festival sia nel lontano 1984 che nel 1996 ) e che è stata insignita del secondo premio assoluto per la sezione costumi, con un’esibizione particolarmente applaudita e apprezzata all’interno del prestigiosissimo teatro Pirandello di Agrigento. Sono giunte ormai a quota 1870 le manifestazione realizzate dal gruppo Sbandieratori di Gubbio in tutto il mondo: a conferma del ruolo di ambasciatori del folclore e della cultura eugubina, capaci di raccogliere consensi e apprezzamenti e di portare felicemente il nome di Gubbio nei cinque continenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*