Nuovo incontro “Cosa (non) ci vogliono dire”

Un nuovo incontro del seminario/laboratorio “Cosa (non) ci vogliono dire: mondo giovanile e nuovi linguaggi”, organizzato dall’assessorato Politiche sociali della Regione Umbria per la Zona Sociale 7, che comprende i Comuni di Gubbio, Gualdo Tadino, Fossato di Vico, Sigillo, Costacciaro, Scheggia e Pascelupo, si terrà il 4 marzo a Gubbio al Centro Giovani in via del Popolo, dalle 17 alle 20. La finalità è quella di comprendere e conoscere il linguaggio giovanile e gli strumenti di comunicazione social, importantissimi per entrare in contatto con gli adolescenti.

L’incontro/laboratorio curato dall’associazione “Mi fido di te” è rivolto a genitori, insegnanti ed educatori di ragazzi con più di 11 anni e tratterà temi quali la ricchezza e la complessità della comunicazione giovanile, mediante l’analisi dei nuovi linguaggi dei social network, della rete e del web. Infatti, la comunicazione giovanile ha subito un forte cambiamento, caratterizzato da un uso intenso delle tecnologie avanzate.

Il senso d’inadeguatezza degli adulti, spesso dovuto alla scarsa conoscenza dei nuovi canali comunicativi, crea un divario sempre più ampio fra le generazioni. Molte forme del disagio giovanile stanno scegliendo il web come luogo privilegiato in cui esprimersi. Una comunità educativa non può quindi esimersi dal compito di comprendere questo grande mutamento nel modo di sentire ed esprimersi dei ragazzi.

Le iscrizioni, fino ad un massimo di 40 partecipanti, vanno effettuate mediante modulo reperibile sul sito dell’Informagiovani (http://informagiovani.comunedigubbio.it/home.aspx), da inviare via fax al numero 075 9237502 oppure via mail a informagiovani@comune.gubbio.pg.it . Per ulteriori informazioni Informagiovani Sviluppo politiche giovanili tel 075 9237502/530.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*