I Ceri con la Tradizionale “Discesa” festa a Gubbio

La celebre festa dei Ceri riaccende lo spirito di Gubbio con un rinnovato entusiasmo

I Ceri con la Tradizionale "Discesa" festa a Gubbio

I Ceri con la Tradizionale “Discesa” festa a Gubbio

La città di Gubbio ha rivissuto la magia della sua storica tradizione con il ritorno dei Ceri, simboli vibranti del patrimonio e della cultura locali. Questi sono stati portati in città con fervore e passione, come evidenziato dal cappellano della basilica, don Mirko Orsini, durante la cerimonia del mattino. La manifestazione, che si verifica annualmente ogni prima domenica di maggio, ha segnato la fine dell’attesa di quasi un anno, culminando nella grande festa popolare.

Con i loro colori vivaci e la musica delle bande che riecheggiava tra le vie, i ceri sono stati accolti in Piazza Grande, recentemente restaurata e consolidata, risuonando con la “voce” del campanone che ha annunciato il loro arrivo. Quest’anno, l’evento ha assunto una connotazione particolare grazie ai lavori di ripavimentazione che hanno rinnovato lo scenario tradizionale, conferendo alla piazza un aspetto rinnovato pur mantenendo intatta la sua storica essenza.

L’ingresso dei ceri, disposti orizzontalmente secondo l’ordine tradizionale, è stato un momento di profonda emozione e connessione col passato. La gioia e l’orgoglio erano palpabili tra i bambini, veri e propri piccoli eroi, che a cavallo dei ceri con un fiore in mano hanno vissuto un rito di passaggio, anticipando il giorno in cui potrebbero essi stessi diventare i futuri Capitani o Capodieci.

I nomi di oggi, Luigino Bei e Fabio Mariani, insieme a Francesco Morelli di Sant’Ubaldo, Simone Martini di San Giorgio ed Enrico Provvedi di Sant’Antonio, sono stati celebrati tra la folla. La festa ha raggiunto il suo apice meno di un’ora fa con le “girate” attorno al pennone, seguite dall’ingresso trionfale nella sala dell’Arengo del Palazzo dei Consoli, dove l’entusiasmo si è trasformato in canti e applausi.

Questo evento non è solo un momento di celebrazione, ma anche un preludio a ciò che si svolgerà il 15 maggio, promettendo ulteriori festeggiamenti e continuità della tradizione. La festa dei Ceri di Gubbio rimane un pilastro fondamentale dell’identità della città, unendo la comunità in un’espressione vibrante di storia, cultura e fervore collettivo.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*