Ripristino della normalità a Gubbio: conclusi i lavori in Via della Vittorina

Ripresa la circolazione dopo importanti interventi di sostituzione delle linee acquedottistiche

Ripresa la circolazione dopo importanti interventi di sostituzione delle linee acquedottistiche

Ripristino della normalità a Gubbio: conclusi i lavori in Via della Vittorina

A Gubbio, una storica città dell’Umbria, è stata restituita la normalità. I lavori di ristrutturazione in Via della Vittorina sono stati portati a termine, permettendo così il ripristino della circolazione stradale. Questo intervento ha comportato significative modifiche alle infrastrutture idriche esistenti.

Le opere di sostituzione delle linee acquedottistiche sono state realizzate nell’ambito dei progetti finanziati dal Pnrr, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, con l’obiettivo di ridurre le perdite d’acqua. Questi interventi rappresentano un passo importante verso un uso più sostenibile e responsabile delle risorse idriche.

Durante il periodo dei lavori, la società Umbra Acque ha espresso le sue scuse sia ai cittadini che all’amministrazione comunale per gli eventuali disagi causati. L’impresa appaltatrice ha cercato di minimizzare gli inconvenienti, pur essendo consapevole della rilevanza degli interventi per l’intera comunità.

Nonostante le difficoltà incontrate, Umbra Acque ha ribadito il suo impegno a garantire la qualità dei lavori e a rispettare le normative vigenti. La società ha inoltre sottolineato l’importanza di questi interventi per il benessere dell’intero territorio comunale.

In conclusione, la fine dei lavori in Via della Vittorina segna un importante passo avanti per la città di Gubbio. Non solo la circolazione è tornata alla normalità, ma sono state anche implementate importanti migliorie alle infrastrutture idriche locali. Questo rappresenta un esempio concreto di come gli interventi infrastrutturali possano contribuire a migliorare la qualità della vita dei cittadini.

 
Chiama o scrivi in redazione



Scrivi in redazione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*